HOME Articoli

Lo sai che? Iscrizione al centro per l’impiego e stato di disoccupazione

Lo sai che? Pubblicato il 2 aprile 2017

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 2 aprile 2017

Quando si è senza lavoro occorre iscriversi al centro per l’impiego per avere diritto ad alcune tutele.

Il lavoratore in cerca di prima occupazione, oppure licenziato, o dimesso ha diritto a vedersi riconosciuto lo stato di disoccupazione previsto dalla legge [1]: per questo deve iscriversi nelle apposite liste tenute dai centri per l’impiego. In questo modo avrà diritto ad alcune prestazioni da parte degli Enti pubblici. Vediamo nel dettaglio procedura e diritti.

Requisiti e modalità per l’iscrizione

I lavoratori licenziati, inoccupati, dimessi dal lavoro, o in cerca di primo impiego che hanno compiuto sedici anni, che siano cittadini italiani, comunitari od extracomunitari muniti di permesso di soggiorno, possono presentarsi al centro per l’impiego e chiedere l’iscrizione nelle liste della disoccupazione.

I minori devono essere accompagnati da almeno uno dei genitori.

L’iscrizione si richiede compilando un modulo fornito dal centro per l’impiego, nel quale dovranno essere indicati i dati personali del richiedente, il titolo di studio, le esperienze lavorative già fatte e la disponibilità anche oraria ad assumere nuovi impieghi.

Al momento dell’iscrizione si compila e si sottoscrive anche la Dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro (DID) ed il Patto di servizio personalizzato: con questi documenti si concede la propria disponibilità ad effettuare colloqui con potenziali datori di lavoro, corsi professionali, eventi formativi, tirocini funzionali alla ricollocazione nel mondo del lavoro.

Dopo l’iscrizione, che avviene telematicamente, viene rilasciato il Certificato di disoccupazione.

L’iscrizione può essere chiesta presso qualsiasi centro per l’impiego attivo sul territorio nazionale [2], portando con se un documento di identità, il codice fiscale, l’elenco dei titoli di studio e professionali posseduti (è possibile autocertificarli) e la copia del permesso di soggiorno (per i cittadini non comunitari).

Vantaggi conseguenti all’iscrizione

Con il proprio Certificato di disoccupazione il lavoratore iscritto nelle apposite liste del centro per l’impiego può ottenere:

  • l’indennità di disoccupazione se ricorrono tutti i requisiti di legge;
  • l’esenzione dal ticket sanitario;
  • la possibilità di candidarsi alle offerte di lavoro indicate dal centro per l’impiego;
  • la possibilità di partecipare alle selezioni di personale da impiegare nelle Pubbliche Amministrazioni, per posti che richiedano la licenza media inferiore;
  • la possibilità di candidarsi per i posti di lavoro riservati alle categorie protette.

Perdita dello stato di disoccupazione

Lo stato di disoccupazione si perde:

  • quando senza giustificato motivo non si risponde ad una convocazione del centro per l’impiego per svolgere attività utile al reinserimento nel mondo del lavoro;
  • quando senza giustificato motivo si rifiuta un’offerta di lavoro del centro per l’impiego;
  • quando non si rispetta il Patto di servizio personalizzato;
  • quando si viene assunti con un contratto a tempo indeterminato o con un contratto a tempo determinato per più di sei mesi, con un reddito annuo di oltre euro 8.000,00;
  • in caso di stipulazione di un contratto a progetto comunque denominato, che garantisca un reddito annuo superiore ad euro 8.000,00;
  • quando si inizia un lavoro autonomo che garantisce un reddito superiore ad euro 4.800,00 annui.

Quando si stipula un contratto di lavoro a tempo indeterminato di durata inferiore a sei mesi, lo stato di disoccupazione è sospeso.

note

[1] D. Lgs. n. 297/2002 e D. Lgs. 150/2015.

[2] D. L. n. 34/2014.

Autore immagine: Pixabay


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

5 Commenti

  1. Avendo un contratto intermittente cosidetto “a chiamata” cioe’, si conserva o si perde lo status di disoccupazione?, dove non si superano gli 8.000 euro di reddito annui?

  2. L inutilità dei centri per l impiego ….. È inconcepibile…..Servono le spinte pure la…Povera Italia che fine abbiamo fatto….

  3. Le cose assurde nella nostra regione (campania). Sono disoccupato regolarmenrte iscritto al centro per l’impiego dal 2003 e per l’esenzione del ticket sanitario fino ad oggi ho sempre rinnovato la domanda ed ottenendo la E02 per qesta categoria, Vado al rinnovo in data aprile 2017 e mi dicono che ho 2 (due) esenzioni E01 ed E10 che però vanno in vigore al compimento dei 65 anni ed esattamente 11/10/2017, e nel frattempo da aprile fino a tale data dovrò pagare risultando ancora disoccupato sinc! E’ così assurdo che ti fanno cadere le braccia perchè sono cosi convinti delle loro assurdità che ti rispondono “guadi che è la legge!” ASINIIIIII…..

  4. ci si può iscrivere alla lista di collocamento on line?
    sono a barcellona in cerca di lavoro ma mi spetterebbero 3 mesi di disoccupazione.devo rientrare in italia per iscrivermi ?

  5. buongiorno, per favore potete aiutarmi? ho un contratto di lavoro a tempo determinato con un guadagno lordo meno di € 4000.00 (quattromila), posso intanto iscrivermi al collocamento, sapendo che il contratto scade a giugno? o devo aspettare la scadenza? ringrazio e porgo cordiali saluti. Anna

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI