Diritto e Fisco | Articoli

Dove iscriversi alla disoccupazione?

26 aprile 2017 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 26 aprile 2017



Chi cerca un lavoro o è stato licenziato o si è dimesso ha diritto allo stato di disoccupazione, iscrivendosi nelle apposite liste tenute dai centri per l’impiego.

Colui che cerca un lavoro o che è stato licenziato o che si è dimesso ha diritto allo stato di disoccupazione previsto dalla legge [1]: a tal fine, però, deve iscriversi nelle apposite liste tenute dai centri per l’impiego.

Disoccupato: cos’è il centro per l’impiego?

Il centro per l’impiego – che ha sostituito i vecchi uffici di collocamento – è un ufficio pubblico delle province. La sua funzione è quella di favorire l’incontro tra domanda ed offerta di lavoro a livello locale, attraverso:

  • la promozione di iniziative di orientamento al lavoro;
  • l’organizzazione di corsi formazione.

Tramite la partecipazione a queste iniziative, il centro attesta lo stato di disoccupazione.

Da notare che il servizio offerto dal centro – gratuitamente – si rivolge sia ai soggetti in cerca di occupazione, sia alle aziende che devono assumere personale.

Disoccupato: chi è?

Quando si parla di soggetto disoccupato si intende, molto semplicemente, colui che non ha un lavoro. In realtà la questione non è proprio così lineare. Per poter essere definito tale occorrono tre requisiti:

  1. essere privo di occupazione;
  2. essere immediatamente disponibili allo svolgimento di attività lavorativa (Did);
  3. essere immediatamente disponibili a partecipare alle misure di politica attiva del lavoro concordate con il centro per l’impiego.

Disoccupato: a cosa serve l’iscrizione?

L’iscrizione in stato di disoccupazione è necessaria per:

  • poter beneficiare dei trattamenti previdenziali di sostegno al reddito statali (Naspi, Dis-Coll E Asdi);
  • per accedere ai sostegni al reddito provinciali previsti per alcune categorie di disoccupati;
  • per ottenere i servizi che il centro per l’impiego propone per contrastare la disoccupazione ed aiutare i lavoratori a reinserirsi nel mondo del lavoro.

Disoccupato: come iscriversi?

Il primo passo per iscriversi in stato di disoccupazione è rivolgersi personalmente presso un centro per l’impiego. Possono farlo i lavoratori che hanno compiuto sedici anni (i minori devono essere accompagnati dai genitori), cittadini italiani, comunitari od extracomunitari muniti di permesso di soggiorno:

  • licenziati,
  • inoccupati,
  • dimessi dal lavoro,
  • in cerca di primo impiego.

Occorre portare con sé:

  • documento di riconoscimento;
  • codice fiscale;
  • elenco dei titoli posseduti in carta semplice o mediante modulo autocertificazione titoli di studio o professionali;
  • per i cittadini extracomunitari, copia del permesso di soggiorno o cedolino di rinnovo del permesso di soggiorno;
  • la lettera di licenziamento o di dimissioni relativa all’ultimo rapporto di lavoro.

Il centro per l’impiego fornirà un modulo in cui il richiedente deve inserire:

  • i dati personali,
  • il titolo di studio,
  • eventuali precedenti esperienze lavorative;
  • la disponibilità anche oraria ad assumere nuovi impieghi.

Altro documento che si chiederà di compilare e sottoscrivere è la dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro (Did) ed il patto di servizio personalizzato: in questo modo ci si dichiara disponibili ad effettuare colloqui con potenziali datori di lavoro, a frequentare corsi professionali, eventi formativi, tirocini funzionali alla ricollocazione nel mondo del lavoro.

A questo punto viene rilasciato il certificato di disoccupazione, entrando, così, in una rete di assistenza e orientamento che si pone l’obiettivo di agevolare il reinserimento del lavoratore disoccupato nel mercato del lavoro e, allo stesso tempo, riconoscergli agevolazioni e prestazioni di sostegno al reddito. Si legga Certificato di disoccupazione: dove si fa?

Ricordiamo che ci si può iscrivere ad un solo centro per l’impiego.

Stato di disoccupazione: quanto dura?

Lo stato di disoccupazione si perde:

  • quando senza giustificato motivo non si risponde ad una convocazione del centro per l’impiego per svolgere attività utile per il reinserimento nel mondo del lavoro;
  • quando senza giustificato motivo si rifiuta un’offerta di lavoro del centro per l’impiego;
  • quando non si rispetta il patto di servizio personalizzato;
  • quando si viene assunti con un contratto a tempo indeterminato o con un contratto a tempo determinato per più di sei mesi, con un reddito annuo di oltre euro 8.000;
  • quando si firma un contratto a progetto comunque denominato, che garantisca un reddito annuo superiore ad euro 8.000;
  • quando si inizia un lavoro autonomo che garantisce un reddito superiore ad euro 4.800 annui.

Lo stato di disoccupazione viene solo sospeso se si firma un contratto di lavoro subordinato di durata fino a 6 mesi.

Alla conclusione del rapporto di lavoro, comunque, il cittadino riacquista automaticamente la condizione di disoccupazione senza che sia necessario ripresentarsi al centro per l’impiego per dichiarare nuovamente la sua immediata disponibilità al lavoro.

Disoccupato: perché iscriversi al centro per l’impiego?

L’iscrizione al centro per l’impiego è importante non solo ai fini del certificato di disoccupazione. Garantisce anche altri vantaggi:

  • l’indennità di disoccupazione se ricorrono tutti i requisiti di legge;
  • l’esenzione dal ticket sanitario;
  • la possibilità di candidarsi alle offerte di lavoro indicate dal centro per l’impiego;
  • la possibilità di partecipare alle selezioni di personale da impiegare nelle Pubbliche Amministrazioni, per posti che richiedano la licenza media inferiore;
  • la possibilità di candidarsi per i posti di lavoro riservati alle categorie protette.

note

[1] D. lgs. n. 297 del 19.12.2002 e d. lgs. n. 150 del 14.09.2015.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI