Diritto e Fisco | Articoli

Patente rubata o smarrita: che fare


> Diritto e Fisco Pubblicato il 27 aprile 2017



In caso di furto o smarrimento della patente c’è una procedura da seguire per continuarea guidare: vediamo quale.

Può accadere che la patente venga smarrita, oppure che venga rubata: in entrambi i casi l’automobilista, pur non avendo colpe, non può guidare: il rimedio è quello di attivare la procedura per il rilascio del duplicato. Vediamo come procedere.

Denuncia di smarrimento o di furto

Innanzitutto, il primo problema che si riscontra in caso di smarrimento o furto della patente è quello di non poter più guidare: infatti, se si viene colti a condurre un’auto senza patente si rischiano considerevoli sanzioni.

Per risolvere questo inconveniente occorre recarsi presso una Stazione dei carabinieri o una Caserma della polizia di stato e denunciare il furto o lo smarrimento della patente.

L’autorità farà due cose:

  • innanzitutto, stilerà il verbale di acquisizione della denuncia di furto o smarrimento e ne consegnerà una copia al cittadino;
  • dopodiché, rilascerà al denunciante un permesso provvisorio per condurre l’automobile.

Il permesso provvisorio consente di guidare per 90 giorni, in attesa del rilascio del duplicato della patente (che sostituisce l’originale smarrito o rubato).

Il duplicato della patente

La richiesta del duplicato viene inoltrata alla Motorizzazione civile direttamente dai Carabinieri o dalla Polizia quando la patente rubata o smarrita è inserita nell’archivio nazionale elettronico degli abilitati alla guida; se la patente è rilasciata da molti anni, e non è ancora censita all’interno dell’archivio, il duplicato può essere chiesto recandosi presso gli Uffici provinciali della motorizzazione.

Il duplicato in entrambi i casi va richiesto presentando due fotografie formato tessera e un documento di identità valido (carta di identità o passaporto). Se la richiesta è fatta alla Motorizzazione, occorre portare con sé la copia della denuncia di smarrimento o di furto.

A questo punto occorre attendere: si riceverà presso la propria residenza il duplicato.

Il costo da sopportare è pari a euro 9, pagabili con bollettino postale utilizzando le credenziali che saranno fornite dagli Uffici interessati.

note

Autore immagine: Pixabay

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI