Diritto e Fisco | Articoli

Spese per palestra: si possono detrarre dalle tasse?

14 Aprile 2017


Spese per palestra: si possono detrarre dalle tasse?

> Diritto e Fisco Pubblicato il 14 Aprile 2017



Le spese riguardanti l’iscrizione in palestra e attività sportiva danno diritto alla detrazione del 19%.

La legge consente la possibilità di detrarre dalle tasse le spese destinate all’attività sportiva dei figli minori [1]. La detrazione è pari al 19% della spesa sostenuta nel corso dell’anno.

Si possono detrarre dalle tasse, le spese sostenute per l’iscrizione annuale e l’abbonamento, per i ragazzi di età compresa tra 5 e 18 anni (anche se compiuti durante l’anno in oggetto), ad associazioni sportive e ad impianti sportivi destinati alla pratica sportiva dilettantistica. Si parla, ad esempio, di palestre, piscine, calcetto e altre strutture simili, purché destinati all’esercizio della pratica sportiva non professionale, agonistica e non agonistica, ivi compresi gli impianti polisportivi, gestiti da associazioni sportive, pubbliche o private, anche in forma d’impresa, individuale o societaria, secondo le norme del codice civile.

Le associazioni sportive cui fa riferimento la norma sono società ed associazioni sportive dilettantistiche, con o senza personalità giuridica, che recano nella propria denominazione sociale l’espressa indicazione della finalità sportiva e della ragione o denominazione sociale dilettantistica.

Come abbiamo anticipato, la detrazione è pari al 19% della spesa, ma entro un tetto massimo di spesa pari a 210 euro all’anno per ciascun figlio a carico. Quindi, chi paga un abbonamento in piscina 500 euro in per un solo ragazzo, può comunque detrarre massimo il 19% di 210 euro: il che significa che potrà sottrarre dalla dichiarazione dei redditi massimo 40 euro.

I soggetti che intendono beneficiare della detrazione devono dimostrare la spesa con bollettino bancario o postale, ovvero con fattura, ricevuta o quietanza di pagamento rilasciata dai soggetti sopra indicati.

Tali documenti, da conservare ed esibire all’AF a richiesta, devono comprendere le seguenti indicazioni:

  • ditta, denominazione o ragione sociale e sede legale, ovvero, se persona fisica, nome, cognome e residenza, nonché codice fiscale, soggetti presso i quali viene svolta l’attività sportiva;
  • causale del pagamento;
  • attività sportiva esercitata;
  • importo corrisposto per la prestazione resa;
  • dati anagrafici del praticante l’attività sportiva e codice fiscale del soggetto che effettua il pagamento.

note

[1] Art. 15 co. 1 lett. i quinquies DPR 917/86.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI