HOME Articoli

Lo sai che? Foto sui siti internet: che fare perché siano in regola?

Lo sai che? Pubblicato il 29 aprile 2017

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 29 aprile 2017

Siamo una ditta che produce, vende, noleggia container e monoblocchi prefabbricati. Le foto gif (tipo slide a scorrere alternate) che sono presenti sui miei 2 siti internet sono in regola?

Il lettore ci riferisce che le foto:

  • sono dei ritagli (usato strumento cattura) di foto visualizzate da vari siti;
  • non sono foto artistiche, ma solo dimostrative/documentali per rendere l’idea del tipo di risultato che si può arrivare modificando i container;
  • sulla maggior parete delle foto che scorrono è stato citato nell’angolo il sito da cui sono state prese.

Ai sensi della legge che disciplina il diritto d’autore [1], l’autore di un’opera ha diritti esclusivi di:

  • pubblicare l’opera,
  • riprodurla,
  • trascriverla,
  • eseguire/rappresentare, comunicare al pubblico, distribuire, tradurre.

L’autore conserva sempre il diritto di rivendicare la paternità dell’opera e tale diritto non può essere alienato. Occorre sempre citare l’autore da cui viene presa un’opera.

Con riferimento alla piattaforma utilizzata, l’utente detiene la responsabilità ed i diritti di ciò che pubblica in Pinterest che, a sua volta, si riserva una licenza non-exclusive, royalty-free, transferable, sublicensable, worldwide. In altre parole, coloro che creano un profilo caricando delle immagini, autorizzano Pinterest, o altri siti, ad usare, visualizzare, riprodurre, re-pinnare, modificare e distribuire la foto su questa piattaforma.

Per le motivazioni suesposte, quando si utilizza una immagine tratta dal web è fondamentale indicarne il sito di provenienza, attestandone l’autore.

Conforme è la giurisprudenza. La Corte Europea ha stabilito nella sentenza resa nel caso “Svensson et al v Retriever Sverige” del 13 febbraio 2014 [2] che postare un link preso da materiale autorizzato liberamente disponibile online non viola il diritto di esclusiva comunicazione al pubblico.

 

Articolo tratto da una consulenza dell’avv. Rossella Blaiotta

note

[1] L. n. 633 del 22.04.1941.

[2] Corte Europea dei Diritti dell’uomo, C-466/12.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI