Diritto e Fisco | Articoli

Foto sui siti internet: che fare perché siano in regola?

29 Aprile 2017
Foto sui siti internet: che fare perché siano in regola?

Siamo una ditta che produce, vende, noleggia container e monoblocchi prefabbricati. Le foto gif (tipo slide a scorrere alternate) che sono presenti sui miei 2 siti internet sono in regola?

Il lettore ci riferisce che le foto:

  • sono dei ritagli (usato strumento cattura) di foto visualizzate da vari siti;
  • non sono foto artistiche, ma solo dimostrative/documentali per rendere l’idea del tipo di risultato che si può arrivare modificando i container;
  • sulla maggior parete delle foto che scorrono è stato citato nell’angolo il sito da cui sono state prese.

Ai sensi della legge che disciplina il diritto d’autore [1], l’autore di un’opera ha diritti esclusivi di:

  • pubblicare l’opera,
  • riprodurla,
  • trascriverla,
  • eseguire/rappresentare, comunicare al pubblico, distribuire, tradurre.

L’autore conserva sempre il diritto di rivendicare la paternità dell’opera e tale diritto non può essere alienato. Occorre sempre citare l’autore da cui viene presa un’opera.

Con riferimento alla piattaforma utilizzata, l’utente detiene la responsabilità ed i diritti di ciò che pubblica in Pinterest che, a sua volta, si riserva una licenza non-exclusive, royalty-free, transferable, sublicensable, worldwide. In altre parole, coloro che creano un profilo caricando delle immagini, autorizzano Pinterest, o altri siti, ad usare, visualizzare, riprodurre, re-pinnare, modificare e distribuire la foto su questa piattaforma.

Per le motivazioni suesposte, quando si utilizza una immagine tratta dal web è fondamentale indicarne il sito di provenienza, attestandone l’autore.

Conforme è la giurisprudenza. La Corte Europea ha stabilito nella sentenza resa nel caso “Svensson et al v Retriever Sverige” del 13 febbraio 2014 [2] che postare un link preso da materiale autorizzato liberamente disponibile online non viola il diritto di esclusiva comunicazione al pubblico.

 

Articolo tratto da una consulenza dell’avv. Rossella Blaiotta


note

[1] L. n. 633 del 22.04.1941.

[2] Corte Europea dei Diritti dell’uomo, C-466/12.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube