Business | Articoli

Rimborsi chilometrici ai dipendenti: tassazione

22 Dicembre 2016
Rimborsi chilometrici ai dipendenti: tassazione

Come vengono tassati i rimborsi chilometrici ai dipendenti? Quando sono esentasse? Ecco i dettagli.

La disciplina dei rimborsi al dipendente per l’uso del veicolo proprio in occasione delle trasferte legate all’attività lavorativa sono generalmente esentasse, ma ci sono casi in cui si configurano condizioni di tassazione pari a quelle del reddito. Ecco i dettagli.

Quando i rimborsi chilometrici sono esentasse?

I rimborsi chilometrici sono esentasse quando sono erogati per l’espletamento della prestazione lavorativa in un Comune diverso da quello in cui è situata la sede di lavoro.

Perché l’esenzione sia valida, l’ammontare dell’indennità deve essere calcolato in base alle tabelle ACI, avuto riguardo alla percorrenza, al tipo di automezzo usato dal dipendente e al costo chilometrico ricostruito secondo il tipo di autovettura.

Quando i rimborsi chilometrici sono tassati? 

I rimborsi chilometrici sono tassati fondamentalmente in 2 casi:

  • nel caso di rimborsi all’esterno del comune della sede di servizio vengono tassati i tragitti corrispondenti alla differenza tra il percorso tra sede di servizio e sede della trasferta e la sede di residenza e la sede di trasferta (qualora la sede di residenza sia più lontana della sede di servizio rispetto alla sede di trasferta);
  • Le indennità erogate per i trasferimenti effettuati all’interno del Comune dove si trova la sede lavorativa sono invece soggette totalmente a tassazione.

Cosa calcola la tabella ACI?

Per effettuare il calcolo dell’ammontare di rimborso chilometrico da corrispondere al lavoratore dipendente, si fa riferimento alle tabelle ACI, le quali prevedono due tipologie di costi annui di percorrenza:

  • non proporzionali, ovvero costi fissi svincolati dal grado di utilizzo del veicolo (esempio: assicurazione RCA, tassa automobilistica);
  • proporzionali, ovvero correlati al grado di utilizzo del veicolo (esempio: carburante, pneumatici, manutenzione e riparazione).


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube