Sul bus senza biglietto: multa fino a 200 euro

14 Aprile 2017 | Autore:
Sul bus senza biglietto: multa fino a 200 euro

La manovra-bis prevede una sanzione pecuniaria pesante per chi viaggia sui mezzi pubblici senza biglietto. Controlli affidati anche ad agenti esterni.

 

Non è un reato ma un illecito amministrativo. Che ora costerà molto più caro. La manovra-bis del Governo prevede multe fino a 200 euro per chi viaggia sul bus senza biglietto. Basta, quindi, con i soliti furbetti che, pur di risparmiare un euro e poco più, salgono sui mezzi di trasporto pubblico a spese di chi il biglietto lo paga regolarmente.

Il testo della manovra sulle multe fino a 200 euro per chi viaggia sul bus senza biglietto prevede che i gestori del trasporto pubblico possano «affidare la prevenzione, l’accertamento e la contestazione delle violazioni anche a soggetti non appartenenti agli organici del gestore, qualificabili come agenti accertatori». Insomma, non è necessario che abbia la divisa chi ci dà due colpetti sulla spalla per richiamarci all’ordine se non abbiamo pagato il biglietto del bus e denuncia il fatto.

Inoltre, nel tentativo di combattere l’evasione, il Governo si affida alle telecamere interni ai mezzi di trasporto: sarà anche l’occhio elettronico a verificare chi non ha pagato il biglietto del bus. O del tram.

Illecito amministrativo

Viaggiare sul bus senza pagare il biglietto non costituisce, dunque, un reato ma un illecito amministrativo per il quale, come detto, ora ci sarà una multa fino a 200 euro.

Il controllore può chiedere al passeggero di esibire il biglietto e, se trovato sprovvisto, di fornire le generalità con un documento di identità. Se il passeggero non l’avesse con sé, il controllore può intimarlo a scendere dal bus o dal tram e contattare le Forze dell’ordine per provvedere all’identificazione.

Se, a quel punto, il passeggero cerca di fuggire per non essere identificato, oppure si rifiuta di scendere dal mezzo o aggredisce il controllore, ecco che scatta il reato di interruzione di pubblico servizio [1]. Si rischia fino ad un anno di reclusione.


note

[1] Art. 340 cod. pen.

Autore immagine: 123rf.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube