HOME Articoli

Lo sai che? Come avere l’autorizzazione per l’esercizio di noleggio con conducente?

Lo sai che? Pubblicato il 2 maggio 2017

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 2 maggio 2017

Posso avere un autorizzazione come coop. o singolo imprenditore per una licenza per la guida di Quadricicli Elettrici Golf Cart omologati trasporto persone su strada?

 

L’autorizzazione per l’esercizio del servizio di noleggio con conducente, nel quale rientrano anche i golf cart cui il lettore si riferisce, è attualmente disciplinata da una serie di norme a livello nazionale [1], regionale [2] e comunale [3], norme secondo le quali l’autorizzazione in questione è rilasciata dall’amministrazione comunale, attraverso bando di pubblico concorso, a singoli soggetti. Per ottenere l’autorizzazione in questione da Roma Capitale questi soggetti devono:

  1. essere iscritti al ruolo provinciale dei conducenti di veicoli adibiti ad autoservizi pubblici non di linea istituito presso la camera di commercio della provincia di Roma;
  2. avere la proprietà o la disponibilità in leasing del veicolo per il quale sarà rilasciata l’autorizzazione di esercizio;
  3. avere la disponibilità in forza di un valido titolo giuridico di una rimessa per la sosta dei veicoli a disposizione dell’utenza nell’ambito del Comune di Roma Capitale che ha rilasciato l’autorizzazione;
  4. non aver trasferito un’analoga autorizzazione nei 5 anni precedenti;
  5. non essere titolari di un’analoga autorizzazione rilasciata anche da altro Comune, salvo comunque il diritto di cumulo di più autorizzazioni rilasciate dal medesimo Comune di cui si dirà in seguito.

Dopo aver conseguito l’autorizzazione, questi singoli soggetti possono poi scegliere se esercitare l’attività di noleggio con conducente come liberi imprenditori privati oppure associandosi in cooperative e/o consorzi.

Si tenga, inoltre, presente che l’autorizzazione si riferisce a un singolo veicolo ma è comunque ammesso il cumulo, in capo a un medesimo soggetto, di più autorizzazioni per l’esercizio del servizio di noleggio con conducente.

Si consideri, infine, che nel caso del lettore i singoli soggetti possono anche conferire la loro autorizzazione (rimanendone comunque unici titolari) a cooperative e/o consorzi di cui fanno parte senza alcun provvedimento autorizzativo da parte dell’Amministrazione Capitolina. Una volta effettuato tale conferimento la gestione economica dell’attività autorizzata di esercizio del servizio di noleggio con conducente spetta ai predetti organismi collettivi pur rimanendo l’autorizzazione intestata al singolo soggetto conferente. In pratica, l’autorizzazione potrà essere rilasciata esclusivamente alla persona del lettore (se in possesso dei necessari requisiti) ma egli potrà poi gestirla sia in forma singola che associata.

Infine, potrebbe beneficiare di un mutuo a tasso zero (eventualmente assistito dalle garanzie previste dal codice civile) della durata massima di 8 anni e di importo non superiore al 75% delle spese ammissibili e comunque non superiore a 1,5 milioni di euro come previsto dal cosiddetto decreto “Destinazione Italia” [4] solamente se l’impresa del lettore è:

  1. costituita da non più di 12 mesi alla data di presentazione della domanda;
  2. di micro o piccola dimensione;
  3. costituita in forma societaria con la compagine composta, per oltre la metà numerica dei soci e di quote partecipazione, da soggetti di età compresa tra i 18 e i 35 anni ovvero da donne.

Articolo tratto da una consulenza dell’avv. Alessandro Marescotti

note

[1] L. n. 21 del 15.01.1992.

[2] L. reg. Lazio n. 58 del 26.10.1993.

[3] Deliberazione Roma Capitale n. 68 del 2011.

[4] Convertito nella l. n. 9 del 21.02.2014.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI