Business | Articoli

Come si calcolano le ferie?

24 Dicembre 2016 | Autore:
Come si calcolano le ferie?

Come si calcolano, quando maturano e quanto durano le ferie? Devono essere per forza in busta paga? La formula per il calcolo.

A tutti i lavoratori dipendenti spettano le ferie, si tratta difatti di un diritto costituzionalmente garantito e tutelato, se non bastasse, dalla dichiarazione dei diritti dell’Uomo UE, la carta di Nizza.

Vediamo allora come si calcolano e quando spettano.

Ferie: come si calcolano?  

I giorni di ferie si calcolano sulla base di due variabili:

  • la maturazione del diritto alle ferie al momento del godimento delle stesse;
  • la durata stabilita dai contratti collettivi o dalla legge.

Quanti giorni di ferie si maturano? 

Le ferie possono essere espresse in settimane, giorni di calendario, oppure in giorni lavorativi. Si maturano nell’arco dei dodici mesi e il periodo può essere fissato tramite contrattazione nazionale o aziendale e generalmente corrisponde all’anno civile (1 gennaio- 31 dicembre) o ad un periodo di 12 mesi decorrenti dall’ 1 agosto.

Le ferie devono stare in busta paga? 

È prassi – ma non è obbligatorio –  che il numero di ferie maturate dal lavoratore venga indicato in busta paga, per una maggiore trasparenza e chiarezza, nell’interesse reciproco di datore e lavoratore.

Quanto durano le ferie? 

Il lavoratore ha diritto ad un periodo annuale di ferie retribuite non inferiore a quattro settimane, di cui due settimane vanno godute nel corso dell’anno di maturazione, mentre le restanti due settimane nei 18 mesi successivi al termine dell’anno di maturazione. Generalmente la durata può variare in base ad una qualifica contrattuale ed all’anzianità di servizio del lavoratore. I giorni festivi non vengono computati nella durata minima delle ferie.

Qual è la formula generale per il calcolo delle ferie?

La formula generale per calcolare le ferie di un lavoratore dipendente spettanti nel periodo annuale è:

(giorni di ferie annuali contrattualmente previsti / 12  x  numero di mesi di servizio) + eventuali ferie residue degli anni precedenti.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube