Diritto e Fisco | Articoli

Assegno per congedo matrimoniale: l’unico bonus matrimonio

19 aprile 2017 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 19 aprile 2017



A chi si sposa spetta dall’Inps un assegno per il congedo matrimoniale, pari ad alcuni giorni di retribuzione.

Chi si sposa ha diritto ad un bonus matrimonio, cioè ad un assegno per congedo matrimoniale: il bonus matrimonio viene erogato dall’Inps in occasione del matrimonio, e può essere utilizzato nel mese successivo alla celebrazione delle nozze.

Vediamo come funziona l’assegno per congedo matrimoniale.

A chi spetta l’assegno per congedo matrimoniale

L’assegno per congedo matrimoniale è un bonus che spetta ad alcune categorie di lavoratori, che sono:

  • Operai;
  • Apprendisti;
  • Lavoratori domiciliari;
  • Marittimi di bassa forza;
  • Dipendenti di aziende artigiane, cooperative e industriali.

L’assegno per congedo matrimoniale può essere riconosciuto a questi lavoratori se ricorrono i requisiti per il bonus matrimonio, e cioè:

  • Celebrazione di matrimonio con rito civile o concordatario;
  • Rapporto di lavoro che dura da almeno sette giorni;
  • In caso di disoccupazione, aver lavorato nei tre mesi precedenti alle nozze per almeno quindici giorni alle dipendenze di aziende artigiane, cooperative e industriali.

Per usufruire del bonus matrimonio occorre richiedere il congedo straordinario per matrimonio al proprio datore di lavoro entro i trenta giorni successivi alla celebrazione.

L’assegno per congedo matrimoniale non spetta in caso di celebrazione di un matrimonio con solo rito religioso, che come noto è inefficace per lo Stato.

A quanto ammonta l’assegno per congedo matrimoniale

L’assegno per congedo matrimoniale è costituito da una somma che viene attribuita al lavoratore che gode dei requisiti richiesti. Questa somma è pari a:

  • sette giorni di retribuzione per gli apprendisti (cui è sottratta la percentuale posta a carico del lavoratore, pari al 5,54% della retribuzione giornaliera);
  • sette giorni di guadagno medio giornaliero per i lavoratori domiciliari (cui è sottratta la percentuale posta a carico del lavoratore, pari al 5,54% della retribuzione giornaliera);
  • otto giorni di salario medio giornaliero per i marittimi (cui è sottratta la percentuale posta a carico del lavoratore, pari al 5,54% della retribuzione giornaliera).

Con cosa è cumulabile l’assegno per congedo matrimoniale

L’assegno per congedo matrimoniale può essere cumulato con l’indennità dovuta dall’Inail per infortunio sul lavoro: il cumulo non può superare l’importo complessivo che sarebbe spettato al lavoratore a titolo di retribuzione.

L’assegno per congedo matrimoniale non può essere cumulato con le indennità sostitutive della retribuzione.

In caso di corresponsione di assegno per congedo matrimoniale permane il diritto agli assegni familiari.

Come fare domanda per l’assegno per congedo matrimoniale

Il bonus matrimonio va chiesto dai lavoratori al datore di lavoro entro sessanta giorni dalla fine del periodo di congedo straordinario per matrimonio. I disoccupati possono fare domanda all’Inps entro un anno dalla data del matrimonio.

La domanda per l’assegno per congedo matrimoniale presentata dai lavoratori va corredata da un certificato di matrimonio. Per i disoccupati la domanda va fatta in formato telematico indicando sul portale Inps le informazioni richieste.

Non ci sono altri bonus matrimonio

È importante dire che l’assegno per congedo matrimoniale rappresenta al momento l’unico bonus matrimonio previsto dalle nostre normative. Altre notizie, spesso circolanti in rete, che promettono somme anche ingenti a chi contrae matrimonio rappresentano al momento delle false informazioni, dunque delle bufale.

note

Autore immagine: Pixabay

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI