Business | Articoli

Bollette: ​dal 2017 cambia la fatturazione

27 Dicembre 2016
Bollette: ​dal 2017 cambia la fatturazione

A partire dal gennaio 2017 cambiano le bollette, le società energetiche devono adeguarsi, interessati tutti gli utenti. Ecco cosa si modifica.

A partire dall’1 gennaio 2017 le bollette energetiche subiranno una forte trasformazione in termini di fatturazione.
Saranno interessati dal cambiamento tutti gli utenti.
Ecco cosa cambia.

Bollette energetiche 2017: tutti i cambiamenti  nella fatturazione

La fatturazione dei costi energetici riguarderà tutti gli utenti, perchè dovrà essere applicata da parte di tutte le società una nuova metodologia di descrizione dei costi.

Si darà spazio ad una maggiore chiarezza e trasparenza nella fatturazione e, soprattutto, saranno chiare tutte le penali e le scadenze, sia per quanto riguarda gli utenti, sia per quanto riguarda il gestore. I consumi effettivi diventeranno chiari già sul foglio che arriverà a casa.

Cambiano soprattutto i tempi di fatturazione. Ecco come.

Cambiano gli obblighi per i tempi di fatturazione delle bollette dal 2017

Il cambiamento più rilevante e visibile per il consumatore sarà probabilmente rappresentato nel nuovo anno dai tempi di fatturazione. D’ora in poi, difatti, i gestori dovranno rispettare le date di emissione delle bollette e di consegna e, se ciò non dovesse avvenire, scatterà una penale esplicitamente prevista in bolletta.

In caso di ritardo nella consegna il gestore dovrà pagare una multa da 35 euro. Con riferimento alla cadenza dell’invio delle bollette si seguirà il seguente calendario:

  • piccoli consumatori: ogni due mesi
  • grandi consumatori: ogni quattro mesi e con una lettura obbligatoria ogni 4 mesi.

Rateazione obbligatoria per i debiti derivanti da errori di calcolo o imprecisioni

Nel caso in cui una bolletta abbia importi alti, derivanti da errori di calcolo o da imprecisione, sarà obbligo delle società energetiche prevedere automaticamente la rateazione del pagamento.


note

Autore immagine: Pixabay.com


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube