HOME Articoli

Lo sai che? Finalmente operativo il Garante per l’infanzia

Lo sai che? Pubblicato il 9 ottobre 2012

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 9 ottobre 2012

In Italia abbiamo un Garante per l’Infanzia, ma quasi nessuno lo sa. Sfido io: sino ad oggi nessun governo aveva ancora approvato il regolamento che ne doveva disciplinare il funzionamento. Così, sulla carta c’era, ma era incapace di operare.

Con netto ritardo rispetto agli altri partner europei (nulla di nuovo sotto al sole), domenica prossima entreranno finalmente in vigore tali regole, volte a definire l’organizzazione della nuova Authority e la gestione delle sue risorse [1].

Il Garante, in verità, era già nato con una legge di oltre un anno fa [2]. Al nuovo ufficio, costituito da 10 dipendenti, erano stati destinati, dall’iniziale normativa, ben 1,5 milioni di euro l’anno, somma che ora, per via dell’austerity, è stata ridotta a 1 milione soltanto.

Dal novembre scorso il Garante è Vincenzo Spadafora, ex presidente dell’Unicef Italia.

Tra i vari compiti dell’Authority vi è l’istituzione di una casella di posta elettronica (o uno strumento telematico equivalente) presso cui inviare segnalazioni in caso di violazioni dei diritti dei minori.

note

[1] Dpcm 168/2012.

[2] Legge n. 112/2011.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI