Diritto e Fisco | Articoli

Quanto deve durare il giallo al semaforo

27 aprile 2017


Quanto deve durare il giallo al semaforo

> Diritto e Fisco Pubblicato il 27 aprile 2017



Multa col semaforo rosso: il tempo di durata della luce gialla secondo la Cassazione e i giudici di pace. Quando impugnare il verbale e fare ricorso al giudice di pace.

Mentre il governo tenta di fissare, con le prossime modifiche al codice della strada, l’esatta durata della luce gialla del semaforo, sul tema si scontrano ormai da diversi anni le opposte posizioni dei giudici. Da un lato c’è la Cassazione, secondo cui la durata del giallo può anche scendere al di sotto dei 4 secondi se le condizioni della strada e la dimensione dell’incrocio lo consentono; dall’altro lato ci sono numerosi giudici di pace che, spesso e volentieri, ritengono illegittime le multe elevate per passaggio al semaforo rosso per via di una ridotta durata della luce gialla. Sul tema è di recente uscita una interessante sentenza del giudice di pace di Chieti [1] che, oltre a fare il punto della situazione, sembra chiarire, in modo esplicito, quanto deve durare il giallo al semaforo. La questione appare peraltro di vitale importanza per molti automobilisti che, particolarmente distratti e lenti quando c’è il verde, non appena scatta il colore successivo sembrano d’un tratto accelerare la corsa. Che succede se, dunque, sul semaforo c’è una telecamera che fotografa l’auto proprio mentre è già scattato il rosso? Ma procediamo con ordine.

Prima però di chiarire quanto deve durare il giallo al semaforo, ricordiamo piuttosto come si deve comportare l’automobilista con il semaforo giallo (Leggi Cosa fare con semaforo giallo?). La regola è molto semplice e la possiamo sintetizzare nei seguenti passaggi:

  • in generale, non appena scatta il giallo, l’automobilista deve fermarsi. L’obbligo di arrestare la marcia, dunque, non scatta con il rosso, ma prima ancora con il giallo;
  • se però l’arresto dell’auto non è più possibile, per essere il mezzo già prossimo all’incrocio o per trovarsi a velocità tale che un arresto improvviso potrebbe determinare un pericolo per le auto di dietro, l’automobilista deve, in via eccezionale, passare l’incrocio;
  • in tale ultimo caso – cioè passaggio con il giallo – il conducente deve comunque liberare l’incrocio al più presto.

Una volta chiarito come comportarsi davanti al semaforo giallo, dobbiamo ricordare che l’eventuale presenza di una telecamera sul semaforo stesso, volta a scattare le foto agli automobilisti che passano con il rosso, non deve essere necessariamente anticipata da un cartello di avviso come avviene per l’autovelox. Inoltre non è necessaria la contestazione immediata della multa per passaggio con il semaforo rosso. Il proprietario dell’auto riceverà la multa a casa, con la decurtazione dei punti e l’obbligo di comunicare il nome e la patente dell’effettivo conducente nei 60 giorni successivi.

Veniamo ora al problema di partenza, ossia a quanto deve durare il giallo al semaforo. Dalla risposta a questo quesito dipende anche la soluzione ad un altro problema: la multa per passaggio col rosso può essere impugnata e annullata dal giudice? Vediamo che dicono i giudici.

Dopo una serie di sentenze dei giudici di primo grado che hanno dimostrato, in realtà, un orientamento piuttosto confuso e discordante, è giunta la Cassazione che, dopo aver ricordato che nessuna norma al momento stabilisce quanto tempo deve durare il giallo, ha anche detto che la durata minima di quattro secondi per il giallo non è inderogabile; quindi ben può essere più breve, arrivando anche a tre secondi ed essendo così la multa pienamente valida. Ma la stessa Corte ha anche detto che, alla fine, a determinare quanto tempo deve durare il giallo è piuttosto lo stato dei luoghi: ogni incrocio, infatti, ha le sue caratteristiche (larghezza delle strade, dimensione dell’incrocio in sé, velocità di circolazione, ecc.) che richiedono una regolazione personalizzata, rimessa alla responsabilità del Comune.

Pertanto in determinate situazioni il giallo può arrivare a durare anche fino a cinque secondi quando i veicoli arrivano all’incrocio a velocità sostenuta.

Proprio su questa scia si inserisce la sentenza del giudice di Pace di Chieti qui in commento, secondo cui è nulla la multa per passaggio col rosso se la durata del semaforo giallo è inferiore a quattro secondi, almeno se si tratta di una strada interessata dalla circolazione di mezzi pesanti. Una durata inferiore infatti non sarebbe sufficiente a garantire la sicurezza della strada qualora ad esempio un pullman o un camion dovesse frenare all’improvviso.

Dunque se ti stai ancora chiedendo quanto deve durare il giallo al semaforo la risposta è una sola: i tempi, che possono variare dai 3 ai 5 secondi, dipendono unicamente dal tipo di incrocio. Ad esempio, fuori dal centro abitato possono risultare insufficienti i canonici tre secondi previsti nel traffico cittadino.

In sintesi, accogliendo il ricorso contro una multa per passaggio col rosso, la sentenza ha ritenuto nullo il verbale di accertamento dell’infrazione di attraversamento dell’intersezione con luce semaforica rossa laddove la durata dell’attivazione del giallo, inferiore a quattro secondi, non risulta sufficiente a garantire la sicurezza della strada interessata dalla circolazione di mezzi pesanti (nel caso di specie si trattava di strada ricadente in zona industriale).

note

[1] G.d.P. Chieti, sent. del 5.04.2017.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

3 Commenti

  1. I cinque secondi del semaforo giallo sono una follia ,dovrebbero essere almeno dieci per dare a tutti I’ll tempo per sgomberare l’incrocio. Ma poi quanti metri occorrono per fermare un’auto che viaggia a cinquanta km ora ? Certo e’ che cosi’ non farebbero piu’ cassa .meditate gente, meditate !

  2. un autobus a pieno carico, in 3/4 secondi non lo fermi nemmeno se vai a 25/30km orari,e se ci dovessi riuscire mandi in ospedale 20 persone…

  3. E una follia guesto e per fare cassa e innacettabile dovrebbe essere il giallo durare 10 secondi
    A 25 metri dal semaforo si cambia il giallo tu sei a 35 kl orario e non puoi frenare all’istante perché puoi procurare un incidente e pensi che c’è la fai purtroppo ti fregano a due metri che hai quasi passato il semaforo esce il rosso e sei fregato quindi io lo ritengo sbagliato deve scattare la foto se passi il rosso ma se sei guasi passato e scatta la foto non si dovrebbero mandarti ne anche il verbale a casa purtroppo oggi per il lavoro o non hai tempo e loro fanno cassa

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI