| Editoriale

500mila likes, il nuovo record di La Legge per tutti

29 aprile 2017 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 29 aprile 2017



La pagina Facebook di LLpT diventa una comunità sempre più grande. LLpT ringrazia i lettori e si conferma riferimento on line per l’informazione e la consulenza giuridica.

500.000. Sembra la vincita alla lotteria. Una di quelle cose che speri per una vita intera e che arriva all’improvviso, quando meno te lo aspetti. E invece 500.000 non è un numero fortuito, ma il frutto di un lavoro intenso e quotidiano, fatto di storie, sacrifici, condivisione.

Questa notte la pagina Facebook di La Legge per Tutti ha raggiunto 500.000 likes. È un numero importante. Non solo perché pone LLpT al vertice dei siti che offrono informazione e consulenza giuridica, ma soprattutto perché LLpT ha instaurato un dialogo con 500.000 persone. Sì, un dialogo, proprio come quello che ogni giorno instauriamo in famiglia, con il nostro migliore amico o con le persone di cui ci fidiamo. Perché ogni giorno i nostri lettori cercano risposte e La Legge per Tutti cerca di dargliele. Per questo all’inizio ho parlaro di storie, sacrifici e impegno.

Il segreto di La Legge per Tutti è il segreto della rete: dialogare

Storie: i lettori non sono solo utenti, un target da raggiungere, ma persone che cercano, ogni giorno, di risolvere i problemi della vita. E gran parte di questi problemi hanno risvolti di natura legale.

Sacrifici: chi arriva sulle pagine di LLpT è spesso esausto, provato da leggi incomprensibili e difficili rapporti con le istituzioni. Ma i sacrifici sono anche di chi lavora per La Legge per Tutti. Perché è sicuramente bello fare il nostro mestiere, ma non è una passeggiata. Come ho scritto all’inizio, 500.000 non è un numero vinto all’improvviso grazie a una botta di fortuna, ma una scelta che avviene ogni giorno: dedicare tempo ed energie per la crescita di questo progetto.

Ogni giorno, LLpT, condivide conoscenza

Condivisione: è la natura del web. Anche se, purtroppo, ancora non tutti hanno colto questo aspetto. Ogni giorno cerchiamo di condividere informazioni e conoscenza. In altre parole cerchiamo di condividere libertà. Ma non la libertà di fare quello che si vuole, ma la libertà di scegliere. Sono troppi i cittadini a cui viene negata questa libertà a causa di leggi incomprensibili o di procedimenti burocratici degni di Giochi senza frontiere.

E dal momento che ho parlato di persone, di storie e di condivisione, ai nostri lettori e ai nostri professionisti non posso che rispondere nel modo che conosciamo meglio di tutti. Grazie. Cinquecentomila volte, Grazie.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI