Diritto e Fisco | Articoli

Quanti soldi servono per sposarsi

9 Maggio 2017 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 9 Maggio 2017



Per un matrimonio semplice con 100 invitati si può partire da 12.000 euro tra abiti, scarpe, parrucchiere, fedi, fiori, ristorante, musica, foto. E il viaggio?

Matrimonio contenuto o nozze principesche? Dipende dal portafoglio degli sposi (o dei genitori, a cui si bussa spesso in questi casi). Da quel portafoglio non dipendono soltanto la cerimonia ed il ricevimento (con tutto ciò che comportano tra parrucchiere, abito, fiorista, ristorante, musica e chi più ne vuole più ne metta) ma anche il viaggio di nozze, le bomboniere, i ringraziamenti. Roba da chiedere un prestito in banca, se non si ha un genitore facoltoso alle spalle.

Tutto è relativo, certo. Nella vita, dicevano gli avi, di assoluto ci sono solo tre cose: la mamma, la morte e le tasse. Così, anche stabilire quanti soldi servono per sposarsi è molto relativo. Bisogna considerare il numero di invitati, la location che si vuole per il ricevimento, quanto si vuole investire nel look degli sposi (si chiama così, giusto?), in addobbi e pinzillacchere varie. Dipende, insomma, da quanto si vuole semplice o fastosa la festa del «sì».

Quanti soldi servono per sposarsi, allora? Facciamo un ipotetico preventivo voce per voce ipotizzando un matrimonio con un centinaio di invitati. Alla fine, avremo un conto minimo. Perché al massimo non c’è mai limite, quindi è inutile fare dei calcoli. Comunque sia, preparatevi ad un importo a 5 cifre.

Quanti soldi servono per vestire gli sposi

Vuoi un abito semplice o quello della principessa Sissi? Vuoi uno dei vestiti eleganti che porti al lavoro (compresa quella cravatta che i colleghi ti invidiano) o un tight che raramente indosserai qualche altra volta ma che fa bella scena? Vestire gli sposi (soprattutto la sposa) è una delle principali voci da tenere in considerazione per sapere quanti soldi servono per sposarsi.

Per lei, si può partire da una cifra vicina ai 1.000 euro per un abito semplice. Senza rivolgersi alla sarta di Kate Middleton, basta dare un’occhiata in un outlet oppure a qualche collezione dell’anno precedente. Tanto, l’amore non passa mai di moda.

Solo l’abito. Chi vuole anche il velo può cavarsela con circa 200 euro.

La fanciulla non vorrà, certo, andare in chiesa a piedi nudi. Quanti soldi servono per comprare un paio di scarpe bianche da sposa? Ammesso che le scarpe sono l’accessorio più amato dalle donne, se la ragazza è fortunata con 120 euro se la cava.

E l’acconciatura? Se si va dalla parrucchiera di fiducia e non si vogliono delle cose eccessivamente raffinate e lavorate, 200 euro può essere un prezzo ragionevole. Facciamo anche 350 euro se aggiungiamo anche il trucco, manicure e pedicure. Di solito si spende qualcosa in più, ma volete che la vostra parrucchiera di una vita non vi faccia uno sconto proprio per le vostre nozze?

Non facciamo il conto della lingerie: è un terreno sul quale stabilire un minimo è troppo difficile. Comunque, se agli sposi non interessa più di tanto l’effetto sorpresa, si può comprare anche al mercato con qualche decina di euro. Altrimenti…de gustibus. A seconda delle abitudini di ciascuno.

Quindi: quanti soldi servono alla sposa per abito, parrucchiere, trucco ed accessori vari? Circa 1.580 euro. Lingerie esclusa. Da lì in su, quanti ne vuole.

Veniamo allo sposo. E’ più fortunato di lei perché può escludere (teoricamente, almeno) il trucco, lo smalto delle unghie e la lingerie. Il parrucchiere no, certo (a meno che non si chiami Maurizio Crozza o simili) ma gli verrà a costare meno che alla futura moglie. Taglio e pettinatura sobria non dovrebbero superare i 60 euro.

L’abito è la voce più importante. Anche qui, senza frac o tight, con 800 euro si può acquistare un vestito elegante. Aggiungiamo circa 200 euro tra cravatta e camicia ed ecco fatto. 1.000 euro e lo sposo è pronto dalla testa alle caviglie.

Perché mancano le scarpe. Un paio di scarpe da uomo minimamente eleganti possono costare circa 150 euro. Ma può spendere qualcosa di meno se prende lo stesso paio in saldo. Vogliamo dire 100 euro? Non se ne parla più.

A questo punto, quanti soldi servono allo sposo per non fare scappare la sposa davanti all’altare appena lo vede? Circa 1.200 euro.

Quanti soldi servono per la cerimonia

Nel calcolare quanti soldi servono per sposarsi c’è una spesa alla quale non si può dire di no: quella per le fedi nuziali. E, anche qui, dipende da quello che uno vuole. Ma siccome siamo in economia (senza andare sullo scadente) la classica fede nuziale francesina, un po’ bombata, in oro 18k, del peso di tre grammi può costare dai 100 ai 150 euro (ovviamente moltiplicato per due). Quella da 7 grammi parte da 400 euro per arrivare a cifre più alte a seconda del modello e della marca, se si vuole anche il diamante oppure no.

I fiori. Per il bouquet della sposa c’è chi spara delle cifre fino a 200 euro. In realtà, con circa 60 euro la sposa può portare in chiesa un bel bouquet di rose bianche e gialle, ad esempio.

Ci sono poi gli addobbi floreali della chiesa (o della sala del municipio se si tratta di un matrimonio civile). Se non si vuole un roseto, cioè se si cerca di evitare che ci siano più fiori che invitati, 500 euro è già una bella spesa.

Per quanto riguarda, invece, il capitolo foto e video, ultimamente fa tendenza farsi fare le riprese o le foto da un parente fidato, visto che oggi in tanti possiedono una telecamera o una fotocamera digitali. C’è anche chi si accontenta dei telefonini, almeno per le foto.

Se si vuole un lavoro professionale, c’è da considerare non solo le riprese e gli scatti durante la giornata ma anche il lavoro di ritocco e di montaggio video. Affidandolo allo stesso professionista si potrebbe avere il tutto per circa 2.500 euro, anche se oggi sul mercato c’è chi abbassa questi prezzi per riuscire a portare il servizio a casa. Naturalmente ci sarà da aggiungere il costo di due pranzi, se si vuole che fotografo e cameraman riprendano anche il ricevimento.

Infine, se il matrimonio si celebra in chiesa, è usanza diffusa quella di lasciare un’offerta al parroco. Di norma, sui 200 euro.

Ergo: quanti soldi servono per sposarsi tenendo conto della sola cerimonia? Circa 3.500 euro. Escludendo – perché siamo in economia – fiori per le damigelle, cuscino porta-fedi, noleggio e decorazione auto (per quest’ultimo capitolo si può sempre ricorrere al fai-da-te con pochi euro). Il riso o i petali di rose all’uscita li pagano gli invitati.

Quanti soldi servono per il ricevimento del matrimonio

Lui e lei hanno già pronunciato il sì, già si sente nell’aria il tipico «Viva gli sposi», si può andare al ricevimento. Qui, però, mentre gli invitati si divertono con gli sposi a mangiare, bere e ballare, arriverà il conto più salato. Quanti soldi servono per sposarsi e fare il ricevimento? Parecchi. A meno che non si decida per una pizzeria al trancio.

Facendo, come abbiamo detto, l’ipotesi di un matrimonio di 100 invitati, facciamo conto di spendere per ciascuno di loro un minimo di 100 euro. Solo per mangiare. Siamo già a 10.000 euro. Menù compresi (di solito ci pensa il ristorante a prepararli).

Non che il catering costi di meno, anzi: affittare una location per un ricevimento, semplice che sia, non costa meno di 2.000 euro. A cui aggiungere almeno 100 euro – incluso l’allestimento – per ogni invitato, se non si vuole esagerare con il menù. Totale: 12.000 euro.

In entrambi i casi, quasi sempre si contratta anche un musicista o un dj. Un cantante o un disc-jockey in gamba, che faccia divertire gli ospiti, si fa pagare almeno 500 euro. Ma a questa cifra bisogna aggiungere il permesso Siae: almeno 199 euro, anche se la cifra può aumentare a seconda del numero degli invitati (leggi il nostro articolo Siae: quando si paga, quando non si paga, quanto costa).

Infine, le bomboniere: per 100 invitati, almeno 1.000 euro vanno via.

Insomma, quanti soldi si spendono per sposarsi solo per il ricevimento? Non meno di 12.000 euro circa se si fa al ristorante, non meno di 14.000 si si sceglie il catering.

Altro costo difficile di calcolare, in quanto molto soggettivo, è quello del viaggio di nozze. Se si desidera fare una piccola pazzia e andare 15 giorni in capo al mondo, si può optare per fare una lista di nozze per il viaggio, scelta molto gettonata ultimamente. Come regalo, si chiede agli invitati di contribuire. Magari non si copre tutto, ma si risparmierà una bella cifra.

In totale, quanti soldi ci vogliono per sposarsi?

Partendo da un minimo e stando su un matrimonio di circa 100 persone, tra abiti, trucco, parrucchiere, cerimonia e ricevimento, per sposarsi ci vogliono almeno 18.000 euro (20.000 se si vuole il catering). C’è chi lo fa con molto meno, se gli invitati si riducono a stretti parenti e pochi amici. Ma c’è, ovviamente, chi spende almeno il doppio se vuole una festa alla grande.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

1 Commento

  1. per me spendere tutti questi soldi non ha nessun senso..quando si è sposata mia sorella ha fatto un ricevimento tra intimi a casa sua e io ho regalato dei dolci che ho comparato su vian shop.com

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI