Tech | Articoli

Google, come visualizzare le pagine nascoste nei risultati

3 Maggio 2017 | Autore:
Google, come visualizzare le pagine nascoste nei risultati

Con un piccolo trucco possiamo usare la versione americana di Google e trovare anche quei siti che in Europa vengono rimossi.

In seguito alle pressioni ricevute dai Paesi europei, Google è stata costretta a rimuovere dai risultati di ricerca alcune pagine considerate irrilevanti, inadeguate o eccessive. Di conseguenza quando facciamo una ricerca su Internet è probabile che alcune pagine vengano nascoste.

Queste limitazioni in genere non sono applicate negli Stati Uniti e di conseguenza se usassimo la versione americana di Google è probabile che tra i risultati vengano visualizzate anche queste pagine. Per accedere alla versione americana di Google, però, non basta digitare nel browser l’indirizzo www.google.com perché automaticamente verremo comunque reindirizzati alla versione italiana, ovvero su www.google.it.

Fortunatamente per forzare il browser a farci utilizzare la versione americana di Google non è necessario installare vpn o cambiare impostazioni complicate. Innanzitutto, per evitare di lasciare tracce delle nostre ricerche, apriamo una finestra per navigare in incognito. Se utilizziamo Firefox, clicchiamo sul tasto con le tre linee in alto a destra e selezioniamo Finestra anonima.

Digitiamo quindi nella barra degli indirizzi www.google.com/ncr e premiamo Invio.

Accederemo così alla versione statunitense di Google e ce ne accorgeremo anche dal fatto che le voci sono in inglese, contrariamente a quello che accade normalmente.

A questo punto possiamo fare la nostra ricerca e confrontare i risultati con quelli che avremmo se usassimo la versione italiana del motore di ricerca di BigG. Noteremo comparire diverse pagine che normalmente Google non ci mostra. Per tornare a usare Google normalmente non dobbiamo far altro che chiudere la Finestra anonima.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. Non mi risulta, intanto le pagine sono sempre in italiano, e poi verso la pagina 40-45 si blocca tutto. Delle DECINE o CENTINAIA di MILIONI di risultati, se ne vedono solo i primi 400-500, COL PIFFERO che si vedono tutti.

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube