Concorso Banca d’Italia: 30 assunzioni per diplomati

3 maggio 2017 | Autore:


> Lavoro e Concorsi Pubblicato il 3 maggio 2017



Pubblicato il bando per 30 posti da vice assistente – profilo amministrativo presso la Banca d’Italia.

La Banca d’Italia ha indetto un concorso pubblico per titoli ed esami rivolto all’assunzione di 30 vice assistenti, profilo amministrativo, da impiegare presso le proprie sedi. La selezione è rivolta ai diplomati e/o laureati.

I vincitori saranno assunti in prova, per la durata di 6 mesi, al termine della quale, se riconosciuti idonei, conseguiranno la conferma della nomina. In caso di mancata idoneità, il periodo di prova potrà essere prorogato per altri 6 mesi, una sola volta.

La Banca d’Italia è un’autorità amministrativa indipendente, con sede principale presso Palazzo Koch in Roma, e varie succursali presenti sul territorio. Essa svolge funzioni di controllo, vigilanza, finanziarie, monetarie ed economiche.

I 30 vice assistenti che saranno selezionati potranno essere impiegati a mansioni esecutive, quali classificazione, conteggio, confezionamento e sistemazione dei valori, archiviazioni, supporto delle attività delle unità attraverso strumenti informatici, nonché essere adibiti alle attività di sportello bancario presso le unità di cassa della Banca.

Le domande di trasferimento per la posizione di vice assistente potranno essere avanzate solo dopo i 2 anni di permanenza assegnata dopo la nomina. La Banca d’Italia si riserva la facoltà di utilizzare la graduatoria che si formerà da tale concorso entro 4 anni dall’approvazione della stessa.

Requisiti

Possono partecipare tutti coloro i quali siano maggiorenni, cittadini italiani o di altro Stato dell’Unione Europea, ed in possesso almeno di diploma di scuola secondaria di secondo grado o titolo equipollente, conseguito a seguito della frequenza di corsi della durata di cinque anni. È  consentita la partecipazione anche ai possessori di titoli di studio equivalenti conseguiti all’estero.

Il candidato deve inoltre possedere idoneità fisica per lo svolgimento delle mansioni previste, godere dei diritti civili e politici, non aver tenuto in passato comportamenti incompatibili con le funzioni da svolgere nell’Istituto. Si richiede infine un’adeguata conoscenza della lingua italiana.

Tutti i requisiti suddetti devono essere posseduti entro la data di scadenza del bando.

Le prove del concorso e la graduatoria

3 sono le prove previste per il presente concorso.

La prima prova sarà una prova preselettiva che si svolgerà unicamente in base ai titoli posseduti (quindi senza test). Tale preselezione è prevista solo qualora il numero dei partecipanti risulti superiore a 3.000 (quota già raggiunta al momento di redazione del presente articolo).

La Banca d’Italia, sulla base dei voti di diploma e di laurea, provvederà alla formazione di una graduatoria preliminare. Col voto di diploma si assegneranno da 1 a 9 punti, mentre in caso di possesso di laurea triennale, magistrale / specialistica potrà essere attribuito un ulteriore punteggio massimo pari a 2,40.

Supereranno la preselezione per titoli i candidati che si classificheranno tra i primi 3.000.

La seconda prova consisterà in una prova scritta, con 100 domande a risposta multipla. 60 quiz verteranno su elementi di Diritto, elementi di Economia e Matematica e complementi di Statistica, i restanti 40 quiz saranno sull’accertamento della Lingua inglese. Nel complesso la prova si svolgerà in 100 minuti, a Roma, e il punteggio massimo acquisibile sarà pari a 50 punti.

Passeranno all’ultima prova i candidati che si classificheranno tra i primi 300, inclusi eventuali ex-equo.

L’ultima prova sarà una prova orale, che verterà sulle stesse materie già oggetto della prova scritta, con una conversazione in lingua inglese. Potranno essere oggetto di colloquio anche le esperienze formative e professionali precedentemente maturate.

Saranno ritenuti criteri di valutazione: le conoscenze sulle materie oggetto d’esame, la capacità di rielaborazione personale e critica, la capacità di individuare collegamenti tra argomenti diversi, la chiarezza espositiva.

Con la prova orale sarà attribuito un punteggio fino ad un massimo di 50 punti. La prova sarà superata da chi riporta più di 30 punti.

Espletate tutte le prove del concorso, la commissione esaminatrice formerà la graduatoria di merito con l’indicazione dei punteggi complessivi riportati dai candidati, dati dalla somma dei voti riportati nella prova scritta e nella prova orale.

La domanda

La domanda di partecipazione al concorso deve essere presentata entro il termine perentorio delle ore 16.00 del giorno 29 maggio 2017, compilando esclusivamente l’apposito modulo disponibile presso il sito ufficiale della Banca d’Italia.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI