Business | Articoli

Mille proroghe: PA, la lista delle proroghe sui contratti pubblici

31 Dicembre 2016
Mille proroghe: PA, la lista delle proroghe sui contratti pubblici

L’ultimo decreto annuale rimette in discussione per un anno la riforma della PA: ecco la lista di tutte le proroghe ammesse ancora per il 2017. 

Gran parte dei provvedimenti che sarebbero dovuti essere il cuore del cambiamento della PA sono stati rimessi in discussione con il “mille proroghe” il decreto che a fine anno ha lo scopo di valutare se serve ancora tempo perchè si possa compiere con le scadenze previste dalla legge e di definire i nuovi termini qualora sia necessario.

Nella lista che segue vi diamo tutte le scadenze che vengono prorogate in ambito pubblica amministrazione.

Dal reclutamento dei dirigenti, al mantenimento dei contratti di collaborazione coordinata e continuativa, ai centri per l’impiego: come si avrà modo di leggere i cambiamenti nella PA saranno meno profondi del previsto per questo 2017.

Mille proroghe 2016: le nuove scadenze per la PA

Ecco la lista delle scadenze aggiornate al dicembre 2017 per la Pubblica Amministrazione. Tra parentesi, al termine di ogni riga, troverete la precedente data di scadenza:

  • PA: concorsi pubblici per assunzioni a tempo indeterminato da settembre 2013 in poi: l’efficacia si mantiene sino al 31/12/2017 (precedente scadenza 31/12/2016);
  • Polizia penitenziaria: le graduatorie precedenti al 1º gennaio 2012 sono prorogate al 31/12/2017 (31/12/2015);
  • Contratti a tempo determinato e co.co.co. delle provincie: prorogabili sino al 31/12/2017 (31/12/2016);
  • Pa: dirigenti di prima fascia, il reclutamento resta uguale sino alla riorganizzazione della PA e non oltre il 31/12/2017 (31/12/2016);
  • PA: incremento turnover al 50% per il 2013-2014 e 40% per il 2015 prorogato di un anno, entro il 31/12/2017 (31/12/2016);
  • Contratti di collaborazione coordinata e continuativa: la PA può ancora stipularli per un anno in deroga al Jobs Act, la nuova scadenza è fissata al 1 gennaio 2018 (01/01/2017);
  • Centri per l’impiego: Province e le città metropolitane possono ancora stipulare contratti di lavoro a tempo determinato, con le medesime finalità e condizioni degli anni scorsi al fine di garantire la continuità e anche in caso di mancato rispetto degli obiettivi di finanza pubblica. La nuova scadenza è fissata nel 31/12/2017 (31/12/2016).


Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube