Come avere lo sconto sull’assicurazione

4 Maggio 2017
Come avere lo sconto sull’assicurazione

Ddl Concorrenza: fissate le nuove regole per la riduzione della polizza assicurativa. Scatola nera e blocco motore per chi ha bevuto sono alcuni degli esempi.

Novità in arrivo sulle polizze auto: l’assicurato potrà ottenere uno sconto sull’assicurazione se non fa incidenti da almeno quattro anni e vive nelle province con alto tasso di incidenti. È questa una delle principali rivoluzioni contenute nel disegno di legge sulla Concorrenza che, dopo mesi di gestazione, dovrebbe essere approvato a breve dalla Camera. La nuova normativa indica modalità e condizioni per avere lo sconto sull’assicurazione. Ma procediamo con ordine.

Sono molte le nuove regole in arrivo sull’assicurazione auto obbligatoria. Oltre a una serie di misure anti-frode e alla stretta sui testimoni, in caso di incidenti stradali, l’assicurato potrà ottenere uno sconto sulla polizza rc auto a condizioni che accetti una di queste condizioni:

  • ispezione del veicolo;
  • installazione della scatola nera (con spese a carico della compagnia);
  • presenza di un meccanismo che impedisca l’avvio del motore per elevato tasso alcolemico.

L’Ivass (l’istituto di vigilanza sulle assicurazioni) definirà i criteri per la determinazione dei suddetti sconti. Sul punto la legge è però lacunosa perché non indica un termine entro cui il provvedimento dovrà essere adottato.

Ma non sono solo questi gli unici modi per avere lo sconto sull’assicurazione. Il ddl concorrenza stabilisce anche sconti aggiuntivi per i soggetti residenti nelle province a maggiore sinistrosità (dove i premi sono mediamente più cari, come al Mezzogiorno), a condizione però che non abbiano provocato incidenti (con propria responsabilità o con concorso di colpa) negli ultimi quattro anni.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube