Business | Articoli

Mille proroghe: lista provvedimenti Istruzione, Università e Ricerca

31 Dicembre 2016
Mille proroghe: lista provvedimenti Istruzione, Università e Ricerca

Il decreto mille proroghe permette degli slittamenti specifici per il settore dell’istruzione, dell’alta formazione e della ricerca: ecco quali sono e le nuove scadenze.

Con il decreto di fine anno, il cosiddetto decreto mille proroghe, lo Stato si riserva un tempo maggiore per portare a compimento alcune riforme o definire processi di cambiamento procedurale che necessitano di un adeguamento graduale.

Qualora al termine dell’anno la PA si renda conto che i tempi non sono ancora maturi per il cambiamento, procede a prolungare la scadenza, generalmente di ulteriori 12 mesi.

La lista che vi proponiamo propone tutte le proroghe specifiche del settore Istruzione, Università e Ricerca. Per avere un panorama completo dell’intervento in ambito PA vi consigliamo tuttavia di leggere anche Mille proroghe: PA, la lista delle proroghe sui contratti pubblici.

Mille proroghe: lista provvedimenti per Scuola e Università

Le proroghe previste in ambito scolastico e universitario sono di varia natura e riguardano sia le infrastrutture sia i servizi. Nella lista che segue vi segnaliamo la nuova scadenza e, tra parentesi, la scadenza precedente.

  • Edilizia scolastica: per gli interventi di ristrutturazione i Comuni potranno utilizzare le risorse già stanziate e spostare il pagamento dei lavori fino al 31/12/2017 (scadenza precedente 31/12/2016);
  • Edilizia scolastica, antincendio: l’adeguamento della normativa antincendio può essere effettuato entro il 31/12/2017 (31/12/2016);
  • Ricercatori universitari di tipo B: possono essere prorogati, ma solo con risorse a carico del bilancio universitario previo parere favorevole del dipartimento di afferenza. La proroga potrà essere effettuata sino al 31/12/2017 (31/12/2016);
  • Graduatorie di istituto: slitta al 2019-2020 l’anno scolastico a partire dal quale l’inserimento nelle graduatorie di circolo e di istituto potrà avvenire esclusivamente a seguito del conseguimento del titolo di abilitazione (2016/2017).


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube