Tech | Articoli

Come tracciare qualcuno su Facebook

5 Maggio 2017 | Autore:
Come tracciare qualcuno su Facebook

Servendoci della funzione Amici nelle vicinanze possiamo tracciare la posizione dei nostri amici e scoprire se si trovano davvero dove dicono di essere.

Capita a volte che qualche nostro amico rifiuti un incontro perché impegnato da tutt’altra parte. Ma sarà vero? Per scoprirlo oggi c’è una spia nascosta in ogni telefonino e si tratta dell’app di Facebook. Se non stiamo attenti Facebook invece che farci conoscere nuovi amici, potrebbe farci perdere quelli di lunga data.

A chi non è mai capitato di usare una scusa per non incontrare qualcuno? Una scusa innocente, a patto di non essere sgamati. Ma a causa di Facebook oggi le bugie hanno le gambe corte. Nell’app per Android e iOS è stata aggiunta infatti la funzione Amici nelle vicinanze che, una volta attivata, consente di visualizzare la posizione dei nostri amici.

Al tempo stesso, però, questa funzione permette agli altri nostri amici di vedere dove ci troviamo. E tutti noi sappiamo che quelli che su Facebook sono considerati amici, nella realtà non sempre lo sono. A volte si tratta di semplici conoscenze, colleghi di lavoro cui non si può rifiutare l’amicizia, vecchi compagni di scuola o altro ancora. Tutte queste persone potrebbero spiare i nostri spostamenti e scoprire se gli stiamo mentendo circa dove ci troviamo.

È bene quindi fare molta attenzione quando si attiva la funzione Amici nelle vicinanze perché potrebbe minare la nostra privacy. Ma dove si trova la funzione Amici nelle vicinanze? Basta toccare il tasto Altro (quello con le tre linee in basso a destra) e scorrere le varie voci: Amici nelle vicinanze si trova sotto SUGGERITI.

Toccando poi l’icona con la ruota dentata accediamo alla finestra di configurazione da cui possiamo attivarla o disattivarla. Se vogliamo usarla, facciamolo con intelligenza scegliendo di condividere la posizione solo con chi è veramente nostro amico e non con tutti. Altrimenti meglio disattivarla.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube