Diritto e Fisco | Articoli

Come chiedere le somme percepite per ore non lavorate?

27 Maggio 2017
Come chiedere le somme percepite per ore non lavorate?

Sono un funzionario di un Comune. Come annullare la richiesta di ore fruite e non recuperate (con minaccia di detrazione dallo stipendio) risalenti al 2000-2012, fatta per la prima volta nel 2014?

Nel periodo 2000-2012 il lettore avrebbe accumulato un certo numero di ore non lavorate (per la precisione 80), senza recuperarle, come da specifica previsione contrattuale [1] nel mese successivo a quello della fruizione. Ci pare poi pure di comprendere che prima del 04 febbraio 2014 non vi siano state da parte del datore di lavoro richieste di restituzione delle somme da lui percepite per le ore non lavorate o di recupero delle ore.

Con queste premesse e in relazione a tanto possiamo dire che:

  1. la richiesta di restituzione delle somme percepite per le ore non lavorate è, con molta probabilità, configurabile come una richiesta di restituzione di un pagamento indebito (ossia non dovuto). Ne consegue che non dovrebbe essere applicabile al caso di specie la prescrizione quinquennale dei crediti da lavoro e, invece, il datore di lavoro dovrebbe poter richiedere quanto indebitamente corrisposto agendo entro 10 anni dall’indebita erogazione delle somme [2];
  2. ovviamente, se la prima richiesta/atto interruttivo della prescrizione, è quella riferita (del 4.2.14), allora il lettore dovrebbe poter eccepire la prescrizione (decennale) con riguardo ai periodi antecedenti al 04 febbraio 2004.

Articolo tratto da una consulenza dell’avv. Massimo Cundari


note

[1] Art. 20 Ccnl comparto regioni-enti locali dello 06.07.1995.

[2] Cass. sent. n. 16692 del 19.06.2008, sulla prescrizione decennale dell’azione di indebito.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube