Diritto e Fisco | Articoli

Irregolarità versamento contributi: incidono sul Durc?

27 Maggio 2017
Irregolarità versamento contributi: incidono sul Durc?

Sono amministratore unico di una srl, senza dipendenti e, per mancati versamenti della contribuzione dei soci, l’Inps mi rilascia il Durc irregolare. Secondo me è sbagliato.

Una circolare del ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali [1] effettivamente stabilisce che l’irregolarità dei versamenti contributivi nei confronti di soci di società di capitali non ha effetto sul rilascio del Durc. In essa si chiarisce che, nell’ambito della verifica della regolarità contributiva delle società di capitali, non rileva la posizione contributiva dei singoli soci, con la conseguenza che le eventuali pregresse irregolarità dei versamenti contributivi riguardanti gli stessi non possono incidere sul rilascio del Durc.

Ma c’è di più. L’Inps ha interpretato in questo medesimo senso la circolare ministeriale non lasciando spazio a dubbio alcuno [2]. Al punto n. 2 di tale messaggio, infatti, viene precisato che delle eventuali violazioni contributive riferibili ai soci medesimi non potranno essere chiamate a rispondere le società in esame in virtù del predetto regime patrimoniale civilistico che le regola.

Si consiglia al lettore, pertanto, di recarsi nuovamente presso la sede Inps competente munito del testo della circolare, reperibile sul sito del ministero del Lavoro (www.lavoro.gov.it), nonché del testo del messaggio Inps n. 4925.  Ove il funzionario addetto allo sportello dovesse insistere nella sua tesi, si chieda di parlare con il direttore preposto alla sede perché venga spiegato su quali basi e su quali circolari o norme si fonda la loro posizione.

Articolo tratto da una consulenza dell’avv. Angelo Forte


note

[1] Min. Lav. prot. n. 37/0001766.

[2] Messaggio Inps n. 4925 del 21.03.2013.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube