Arriva l’Isee a pagamento

11 maggio 2017 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 11 maggio 2017



Stop all’assistenza gratuita dei Caf per la dichiarazione Isee a causa del mancato rinnovo della convenzione con l’Inps.

Addio all’assistenza dei Caf per la dichiarazione Isee dal 15 maggio 2017: non è stata ancora rinnovata, ad oggi, la convenzione tra i Caf e l’Inps, con la quale devono essere stabiliti i compensi per l’assistenza nella predisposizione e trasmissione dei modelli Isee. I costi, negli ultimi anni, sono notevolmente aumentati a causa della riforma Isee 2015, che ha previsto l’inserimento di diversi dati aggiuntivi e di molte voci più specifiche rispetto al modello precedente, senza parlare delle severe verifiche introdotte. Peraltro, la mole di lavoro è aumentata anche perché la presentazione del modello Isee è un requisito indispensabile per quasi tutte le prestazioni di assistenza.

I Caf, per tutti questi motivi, chiedono un aumento dei compensi, ma lo Stato, dall’altra parte, non ha nemmeno i soldi per pagare i compensi pregressi. Chi dovrà pagare, allora, come è facile immaginare, è il cittadino, che ancora una volta dovrà farsi carico dell’inefficienza burocratica e dell’esponenziale aumento degli adempimenti.

L’Isee a pagamento, ad ogni modo, non è ancora una certezza, ma, a causa della mancanza di fondi, non si intravvedono altre soluzioni. Esiste, comunque, un modo per presentare la dichiarazione Isee senza dover sborsare nulla: il cosiddetto “Isee-fai-da-te”, accessibile dal sito dell’Inps.

Isee: che cos’è

Prima di cimentarsi nell’Isee fai-da-te, bisogna innanzitutto capire che cos’è l’Isee. Il modello Isee, o Dsu (dichiarazione sostitutiva unica) è una dichiarazione con cui il cittadino attesta la situazione economica della propria famiglia: l’Isee, in particolare, è l’indicatore della situazione economica equivalente, in pratica un indice che misura la “ricchezza” della famiglia. La dichiarazione, per la precisione, è composta da diversi modelli che si differenziano in base al tipo di prestazione ed agevolazione per le quali il cittadino deve far domanda: l’Isee, infatti, serve ormai non solo per accedere alle prestazioni di assistenza, ma per quasi tutte le agevolazioni di carattere pubblico.

 

Isee-fai-da-te: come si accede

Chi vuole presentare la dichiarazione Isee non è obbligato a recarsi presso un Caf o un patronato, ma può farla da sé, utilizzando i servizi online dell’Inps. È sufficiente, infatti, munirsi di tutti i dati utili, possedere il codice Pin dell’Inps, oppure l’identità unica digitale Spid, entrare nel portale web dell’Istituto e compilare la dichiarazione online.

La compilazione della dichiarazione Isee, in particolare, è accessibile dalla sezione dedicata ai servizi e alle prestazioni per il cittadino, sotto la voce “Isee post riforma”. A questo punto, si accede a una pagina che contiene diversi riquadri: tra questi bisogna scegliere “Acquisizione – Compilazione della dichiarazione sostitutiva unica” e cliccare su Inizia acquisizione. Inizia dunque una procedura guidata: dopo l’inserimento dei dati personali e il consenso al trattamento, viene richiesto se si vuole compilare la Dsu Mini (cioè la dichiarazione Isee in forma ridotta) o la Dsu integrale.

Per prestazioni particolari, come quelle relative al diritto allo studio universitario o ai nuclei con disabili, si devono compilare dei quadri specifici. Per ulteriori specifiche, si veda: Isee 2017, la guida completa.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

5 Commenti

  1. Questo è il paese della “banda del torchio”. Chi ha avuto a che fare con la compilazione dell’ISEE sul sito dell’INPS sa che è particolarmente complicata sin dalla scelta dei quadri da compilare… tanto che nemmeno i CAF hanno un’idea ben precisa di cosa scegliere. Quest’anno ho dovuto far correggere uno stesso ISEE due volte.

  2. A me per ritirarlo il caf ha chiesto 10 euro,una ventina di giorni fa circa ,come mai se ancora non è sicura questa iniziativa ?? e pure senza fattura ,come vanno dichiarati questi soldi ???

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI