Business | Articoli

Precompilata 2017: quali dati saranno trasmessi

7 Gennaio 2017


Precompilata 2017: quali dati saranno trasmessi

> Business Pubblicato il 7 Gennaio 2017



La precompilata cambia ancora: ecco tutti i soggetti obbligati a trasmettere i dati – sanitari e non. 

Come abbiamo avuto modo di annunciare nei giorni scorsi, cambia la dichiarazione precompilata del 2017.

Da quest’anno sono stati individuati nuovi soggetti obbligati a trasmettere al Sistema tessera sanitaria i dati delle spese detraibili sostenute dalle persone fisiche nello scorso anno. Ma ci sono stati cambiamenti anche per gli amministratori di condominio. Vediamo i dettagli.

Sistema tessera sanitaria: chi è interessato alla trasmissione dei dati

Dovranno trasmettere i dati al sistema nazionale:

  • titolari di parfarmacie,
  • appartenenti all’albo professionale degli psicologi,
  • appartenenti all’albo professionale degli infermieri,

ma anche:

  • gli ostetrici,
  • i tecnici sanitari di radiologia medica,
  • i veterinari,
  • gli esercenti l’arte sanitaria ausiliaria di ottico.

Trasmissione dati precompilata 2017: obblighi degli amministratori di condominio

Dovranno procedere alla trasmissione dei dati relativi alle spese per interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica anche gli amministratori di condominio per gli interventi effettuati sulle parti comuni. Anche l’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici finalizzati all’arredo di parti comuni del condominio infine dovranno essere trasmessi dagli amministratori che per tutti tali dati dovranno indicare le quote di spesa imputate ai singoli condòmini in modo da poter attribuire a ciascun contribuente la detrazione Irpef in relazione alla spesa effettivamente rimasta a carico dello stesso.

Rimborsi tasse universitarie: obbligo delle amministrazioni

Chi esercita professioni sanitarie non è il solo a dover tener conto di questo adempimento.

Sono difatti obbligati anche  coloro che hanno erogato rimborsi relativi alle spese universitarie, che dovranno comunicare i rimborsi del 2016, con l’indicazione dei dati dello studente e dell’anno nel quale è stata sostenuta la spesa rimborsata.

note

Autore immagine: 123rf.com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI