HOME Articoli

News Stabilizzazione statali, posto fisso anche a chi non lavora più

News Pubblicato il 21 maggio 2017

Articolo di




> News Pubblicato il 21 maggio 2017

Possibile lavorare a tempo indeterminato negli enti pubblici anche per chi ha il contratto scaduto e a chi non è entrato tramite concorso.

 

Via libera al posto fisso per i precari, compresi quelli che oggi non hanno nessun contratto in essere con la Pubblica Amministrazione; spazio anche a chi non è entrato nella PA tramite selezione pubblica, attraverso la riserva sino al 50% dei posti in nuovi concorsi. È quanto emerge dai decreti attuativi di riforma della Pubblica Amministrazione, che hanno appena avuto l’approvazione definitiva.

Ma chi, nel dettaglio, ha diritto al contratto a tempo indeterminato? Vediamolo insieme.

Posto fisso per i precari: chi ne ha diritto

Possono ottenere il contratto a tempo indeterminato, come lavoratori subordinati del settore pubblico, coloro che possiedono i seguenti requisiti, entro la data del 31 dicembre 2017:

  • sono dipendenti pubblici assunti a tempo determinato che possiedono almeno 3 anni di servizio presso una pubblica amministrazione, anche non continuativi, negli ultimi 8 anni;
  • sono lavoratori parasubordinati della P.A.(co.co.co., ossia collaboratori coordinati e continuativi, o figure similari come i vecchi co.co.pro.): anche in questo caso è necessario avere alle spalle almeno 3 anni di servizio presso una pubblica amministrazione, anche non continuativo, negli ultimi 8 anni.

La possibilità di ottenere il posto fisso, però, resta riservata a chi ha passato tre anni nell’ente che assume o bandisce il concorso, tranne che nella sanità e negli enti di ricerca, dove questo requisito non è presente. Per i precari delle amministrazioni che sono state soggette a riordino, come accaduto alle Province, si tiene conto dell’anzianità maturata nell’ente di provenienza.

Posto fisso per i precari che non lavorano più

In base agli ultimi aggiustamenti del decreto, è emersa la possibilità di poter ottenere la stabilizzazione anche se non si lavora più per alcun ente pubblico, purché si possiedano, ovviamente, 3 anni di servizio negli ultimi 8 e purché il servizio sia cessato dopo il 28 agosto 2015. In pratica, può aspirare al posto fisso anche chi ha smesso di lavorare, se risultava in servizio al 28 agosto 2015.

Posto fisso per i precari che non sono entrati tramite concorso

Potranno essere stabilizzati anche i precari che sono entrati nella P.A. senza selezione pubblica (possedendo, ugualmente, 3 anni di servizio negli ultimi 8 anni): questi, però, dovranno superare un concorso, nel quale sarà loro riservato sino al 50% dei posti.

Posto fisso per i precari: da quando?

In merito alle concrete modalità di stabilizzazione, dovrà essere attuato un piano straordinario della durata di tre anni. Dovrà dunque essere emanata, a tal proposito, ulteriore normativa attuativa, che spiegherà la procedura da seguire per poter richiedere la trasformazione del proprio contratto a tempo indeterminato. Con tutta probabilità, sarà possibile far domanda a partire dal 2018, considerando che i requisiti utili alla stabilizzazione devono essere maturati entro il 31 dicembre 2017.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

9 Commenti

    1. E per i precari iscritti nelle gae della scuola ?? !!

      si dice a luglio o agosto…mia moglie insegnante di francese e da 20 anni che insegna da precaria ci siamo o no.

  1. tutto ciò riguarda anche i co.co.co che hanno prestato servizio presso gli enti comunali per quasi 20 anni?

  2. Tutto ciò riguarda anche il lavoratori co.co.co che hanno prestato servizio presso gli enti comunali per piu di 20 anni?

  3. Buongiorno, vale anche per i precari nella pubblica amministrazione che hanno maturato 60 mesi non continuativi e non nello stesso ente?

  4. buongiorno sono l’infermiera pediatrica ti ho lavorato fino al 2014 in una struttura privata detto questo sono in graduatoria dal 2015 nella Asl a Copertino dato che i 36 mesi li finirò a febbraio del 2018 vorrei sapere se è possibile impugnare per ottenere qualcosa dato che mi mancano solo due mesi spero di essere stata chiara

  5. Mi è poco chiara una cosa: sono oss nella sanità, ho capito che al momento dell’assunzione bisogna essere dipendenti pubblici (o lavoratori parasubordinati ) ma qui si parla di anzianità maturata presso e sottolineo presso una pubblica amministrazione, non viene specificato come dipendente. Nè tanto meno il profilo. Io ho 6 anni contonuativi presso un ospedale con agenzia ma di cui solo 2 anni e 6 mesi alle dipendenze dirette dell’ospedale. Quindi? ????

  6. Ma per quelle persone che sono state utilizzate come lavoratori socialmente utili e che hanno avuto anche una forma di integrazione salariale per 36 ore settimanali, a questi cosa spetterebbe? Io ho fatto 6 anni e mia moglie 11.grazie

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI