HOME Articoli

Avvocati per i minori: arriva l’elenco

Pubblicato il 23 maggio 2017

Articolo di




> Pubblicato il 23 maggio 2017

Dopo un corso di formazione per avvocati destinati a svolgere la funzione di curatore del minore in ambito civile e penale, il COA di Milano ha istituito un elenco degli avvocati abilitati a tale funzione.

Un avvocato per i minori, individuabile attraverso la consultazione di un apposito elenco tenuto dal Consiglio dell’Ordine di appartenenza, cui rivolgersi con maggiore immediatezza e facilità. L’idea, lanciata dal Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Milano, è un valido esempio per il resto del Paese e segna un nuovo indirizzo nella gestione delle pratiche di diritto minorile.

Avvocati per i minori

Tutto nasce da un corso di formazione per avvocati organizzato dal Coa di Milano, volto a fornire una specifica qualificazione per lo svolgimento della funzione di curatore del minore in ambito civile e penale, con l’obiettivo di predisporre un elenco da mettere a disposizione degli Uffici giudiziari.

A conclusione del corso, il Consiglio dell’Ordine ha deciso di predisporre un regolamento per la formazione e la tenuta dell’elenco degli avvocati abilitati alla funzione di curatore speciale del minore.

Il fine è anche quello di garantire l’affidabilità degli elenchi, ai quali gli avvocati, dopo aver svolto il corso di formazione, possono iscriversi mediante domanda di ammissione formulata sul modello predisposto dal COA – Fondazione Forense.

Elenco dei curatori speciali per il minore

L’Elenco dei Curatori Speciali è l’elenco di coloro che hanno frequentato proficuamente il Corso di Formazione realizzato annualmente dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Milano attraverso la Fondazione Forense, che rispettano le norme deontologiche degli iscritti all’Elenco e che adempiono agli obblighi annuali di aggiornamento permanente per la specifica funzione.

Sono compresi nell’Elenco gli avvocati che svolgono la docenza nel Corso.

L’Elenco è suddiviso per materia, civile e penale.

Il COA elabora e rende noti i principi di deontologia professionale degli iscritti all’Elenco.

Come iscriversi all’elenco

La domanda di iscrizione all’elenco può essere presentata:

  • da coloro che hanno frequentato proficuamente il Corso di Formazione realizzato dal COA di Milano con periodicità annuale a far data dall’anno 2017;
  • da coloro che dichiarino di aver maturato un’anzianità di iscrizione all’albo degli avvocati da almeno 10 anni e nel corso di questi anni provino di aver esercitato il ruolo di curatore speciale del minore in ambito civile e/o penale in almeno 5 procedimenti diversi;
  • in via transitoria, solo per l’anno 2017, da coloro che abbiano frequentato proficuamente un corso di contenuto analogo a quello proposto dal COA, di durata non inferiore a 24 ore, organizzato da Enti e Associazioni nel corso del biennio 2016/2017.

Formazione permanente

L’avvocato iscritto è cancellato dall’Elenco se in un anno solare non consegue 10 crediti di aggiornamento permanente nella specifica materia. L’iscrizione viene ripristinata qualora i crediti siano conseguiti nell’anno solare successivo.

La cancellazione non ha luogo se il mancato conseguimento dipende da causa di forza maggiore, da accertare.

Il COA cura che una volta l’anno si svolga un corso di aggiornamento gratuito, prevalentemente nella forma seminariale con un approccio preferibilmente pratico, destinato agli iscritti all’Elenco.

La tenuta dell’elenco

L’Elenco riporta l’indirizzo, postale e di posta elettronica, i recapiti telefonici dell’avvocato. L’Elenco è inserito nel sito dell’Ordine degli Avvocati di Milano ed è liberamente consultabile.

La tenuta dell’Elenco compete al Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Milano che può delegare la Commissione Famiglia e Minori. Il COA provvede alle iscrizioni e alle cancellazioni, definitive o temporanee, e rilascia la certificazione di iscrizione.

Il COA, su richiesta di chiunque vi abbia interesse o su proposta del Presidente, può disporre l’esclusione di un iscritto all’Elenco qualora, dopo aver convocato l’interessato, rilevi che egli ha gravemente mancato alle obbligazioni professionali o deontologiche degli iscritti all’Elenco.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI