Diritto e Fisco | Articoli

Impossibilità a testimoniare: come fare se non ci si può muovere?

26 Maggio 2017
Impossibilità a testimoniare: come fare se non ci si può muovere?

Mi hanno diagnosticato una sindrome metabolica; ho difficoltà a deambulare e a stare in piedi per molto tempo. Mi hanno citato come testimone in una causa con avviso che se non vado verrò multato. Come posso fare?

La testimonianza può essere sia scritta che orale. Nel secondo caso – che costituisce la regola – il testimone viene citato con una lettera raccomandata spedita dall’avvocato o con una intimazione notificata tramite l’ufficiale giudiziario. Di norma, il testimone che non può comparire ad una singola udienza (ad esempio per malattia occasionale) può inviare un certificato medico alla cancelleria e all’avvocato che ne ha fatto istanza, chiedendo un differimento dell’udienza medesima a successiva data, in modo da poter presenziare a quest’ultima. Lo stesso dicasi se l’impossibilità è dettata da motivi di lavoro. Invece, se il teste è oggettivamente impossibilitato per una malattia grave o invalidante (ma comunque non passeggera), il giudice si reca nella sua abitazione o nel suo ufficio a raccogliere le sue dichiarazioni; se questi sono situati fuori dalla circoscrizione del tribunale, delega all’esame il giudice istruttore del luogo.

All’assunzione della prova può assistere, oltre alla parte in causa, il suo difensore (oppure un procuratore del luogo munito di delega scritta, che deve essere unita al verbale di assunzione della prova).

Dell’assunzione della prova si redige verbale sotto la direzione del giudice; esso riporta le dichiarazioni di parti e testimoni in prima persona (e, se il giudice lo ritiene opportuno, anche il loro contegno).



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube