HOME Articoli

Lo sai che? Posso usare una canzone per un mio video?

Lo sai che? Pubblicato il 28 maggio 2017

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 28 maggio 2017

Ecco come dotare il tuo filmato di un commento musicale in sottofondo senza violare gli altrui diritti d’autore.

Hai creato un video con il tuo smartphone o con la telecamera e ora vorresti abbinargli, quale commento musicale di sottofondo, una canzone tratta dal repertorio di un noto cantante? Se hai bisogno di usare una canzone per un video è necessario che tu sappia qual è l’attuale disciplina in materia di sfruttamento delle opere altrui e cosa prevede la legge sul diritto d’autore. Difatti, sebbene in astratto – e anche tecnicamente – è assai facile usare una canzone famosa per un proprio video, tale attività è sottoposta a una serie di autorizzazioni quando il risultato finale viene condiviso e pubblicato su internet, su YouTube o un social network. Autorizzazioni che spesso disincentivano dall’addentrarsi in questa opera ardua.

La prima cosa da sapere è che è sempre possibile usare una canzone per un video, come sottofondo musicale, purché ci si rivolga innanzitutto alla Siae e si chieda l’autorizzazione alla pubblicazione dell’opera. Dovrai quindi recarti al più vicino sportello della società italiana degli autori ed editori e compilare il modellino che ti verrà fornito allo sportello. Insieme ad esso, ovviamente, dovrai pagare gli immancabili diritti che andranno a finire, in prevalenza, agli autori del brano.

Ciò però non basta. Per usare una canzone per un video devi rivolgerti anche all’autore del brano o alla casa discografica per ottenere l’autorizzazione sull’abbinamento tra opera e video, cioè tra musica e immagine. Questo perché si vuol evitare che tale correlazione possa pregiudicare la qualità del brano musicale.

Se si tratta di musica registrata, è necessario ottenere infine anche l’autorizzazione anche dal produttore fonografico.

Se tutto ciò non ti ha ancora demotivato devi sapere anche che, se la tua intenzione è pubblicare il video su Youtube, la piattaforma di Google contiene dei filtri in grado di percepire e riconoscere l’audio di un video caricato da un utente e comprendere se si tratta di un brano protetto dai diritti d’autore. In tal caso, YouTube cancella automaticamente la traccia audio o l’intero video. Ti viene data la possibilità, con un apposito avviso, di dimostrare di avere le autorizzazioni dagli aventi diritto, cosa che – come abbiamo appena detto – è tutt’altro che facile.

Come fare? Dobbiamo rassegnarci all’idea di lasciare i nostri video privi di commento musicale? Per niente. Esistono diverse banche dati online dove è possibile scaricare musica gratis e libera da diritti d’autore. Si tratta di brani sotto licenze «creative commons», quelle cioè che consentono la riproduzione dell’opera a determinate condizioni (di solito quella di indicare l’autore dell’opera stessa). In alternativa esistono archivi a pagamento dove è possibile scaricare, al prezzo di pochi euro, una traccia audio di commento a un video. Si tratta, generalmente, di siti che vendono anche repertori fotografici per esigenze editoriali (uno di questi è 123rf.com). Qui è possibile acquistare brani strumentali che, di solito, vengono raggruppati per tema: così c’è il brano per il trailer, quello per le scene di azione, di suspance, di amore, di ricordi familiari, di feste natalizie, ecc.

note

Autore immagine: Pixabay.com


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI