Diritto e Fisco | Articoli

Mancata comunicazione del conducente: nessuna sanzione se la multa è impugnata

23 Ottobre 2012
Mancata comunicazione del conducente: nessuna sanzione se la multa è impugnata

Qualora il soggetto contravvenzionato abbia proposto ricorso contro il verbale di multa, non è tenuto a inviare la comunicazione coi dati del conducente.

Interessante sentenza quella del Giudice di Pace di Roma [1] che, il mese scorso, ha annullato la sanzione a carico dell’automobilista per la mancata comunicazione, agli agenti accertatori, del nome del conducente al momento dell’infrazione.

Come tutti ormai sapranno, quando la multa non può essere contestata nell’immediatezza dell’infrazione, a casa del proprietario del mezzo viene spedito, insieme al verbale, anche un invito a comunicare all’autorità il nominativo di chi, effettivamente, fosse stato alla guida del veicolo: ciò ai fini della decurtazione dei punti della patente di quest’ultimo.

È un “invito”, ma si fa per dire: in caso di mancato adempimento scatta infatti una sanzione che può arrivare sino a mille euro [2].

Peraltro, molti automobilisti cadono nell’errore di non effettuare tale comunicazione quando vanno spontaneamente a pagare la sanzione. Non è così: la comunicazione va fatta in ogni caso.

A questo punto interviene la sentenza del Giudice di Pace capitolino. Secondo il magistrato onorario, qualora il soggetto contravvenzionato abbia proposto ricorso contro il verbale non è tenuto a inviare la comunicazione coi dati del conducente. Ciò sarebbe in linea con quanto dichiarato dalla Corte Costituzionale nel 2005 [3], secondo cui la proposizione del ricorso contro la sanzione principale sospende i termini per la decurtazione dei punti e quelli per la comunicazione dell’effettivo trasgressore.

 

 

 


note

[1] Giudice di Pace di Roma, sent. n. 52510 del 11.09.2012.

[2] Art. 126 bis cod. str.

[3] C. Cost. sent. n. 27/05.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

1 Commento

  1. Buongiorno,
    è vero che pagando la seconda multa(quella per non aver inviato i dati della persona a cui devo essere decurtati i punti) non è più necessario mandare i dati per la decurtazione dei punti ?

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube