Diritto e Fisco | Articoli

Se un’opera pubblica diminuisce il valore di una casa c’è risarcimento

13 giugno 2017


Se un’opera pubblica diminuisce il valore di una casa c’è risarcimento

> Diritto e Fisco Pubblicato il 13 giugno 2017



Indennizzo per la costruzione di ponti, strade e qualsiasi altra opera pubblica davanti a un edificio che ne diminuisce il valore commerciale. 

Le infrastrutture come strade, ponti, bretelle e altre reti di collegamento sono sicuramente opere che apprezzano il valore di un quartiere, ma a volte possono rendere impossibile la vita dei proprietari degli appartamenti più vicini, specie se costruite proprio davanti alle finestre di casa. Così non poche volte i rumori, i gas di scarico, la perdita del panorama, l’inquinamento, senza contare le violazioni della privacy conseguenti alla vicinanza dell’opera pubblica all’ambiente domestico, rendono le abitazioni un vero e proprio carcere, costringendo i condomini a barricarsi all’interno delle quattro mura senza possibilità di utilizzare balconi e finestre. A farne le spese non è solo la libertà di movimento di chi vive dentro la casa, ma anche lo stesso valore commerciale del bene che, inevitabilmente, cala in modo drastico con difficoltà a rivenderlo allo stesso prezzo di acquisto.

Consapevole di ciò, una vecchia legge del 1865 [1] garantisce un indennizzo a tutti i proprietari che, a seguito della costruzione di un’opera pubblica, hanno subito una diminuzione del valore del proprio immobile. A ricordare che questa normativa è ancora valida ed efficace è una recente sentenza della Cassazione [2] che ammonisce: ogni volta che la realizzazione di una infrastruttura, anche se di pubblica utilità, diminuisce il valore di una casa, è giusto che la collettività risarcisca i proprietari degli appartamenti che da tale opera sono danneggiati per via della conseguente perdita di valore dell’immobile. Pertanto è al Comune che l’avente diritto all’indennizzo deve rivolgersi per ottenere ristoro economico.

Secondo la Corte al proprietario spetta un risarcimento dalla pubblica amministrazione se un’opera pubblica diminuisce il valore dell’immobile. La legge, a riguardo, stabilisce che «è dovuta una indennità ai proprietari dei fondi, i quali dall’esecuzione dell’opera di pubblica utilità vengano gravati di servitù, o vengano a soffrire un danno permanente derivante dalla perdita o dalla diminuzione di un diritto».

Non importa quindi che l’infrastruttura sia di pubblica utilità e che a giovarsene siano anche i residenti all’interno del quartiere in cui la stessa viene realizzata; non importa che l’opera venga costruita seguendo tutte le disposizioni in materia, rispettando i crismi relativi all’impatto ambientale e le accortezze contro l’inquinamento acustico. Il fatto che il Comune si sia comportato in modo lecito nella costruzione della strada, del ponte, del viadotto, ecc. non rileva nella concessione del risarcimento: la legge prevede infatti una responsabilità per attività lecita mossa da una «finalità solidaristica che consiste nel ristorare il pregiudizio subito dal singolo cittadino per effetto della realizzazione di un’opera di pubblica utilità, addossandolo alla collettività».

Anzi, precisa la Cassazione: il fatto che uno o più cittadini possano ottenere un vantaggio dalla realizzazione di un’opera pubblica non può comportare per essi un aumento della tassazione, proprio perché è compito specifico della P.A. agire nell’interesse della collettività; sicché non deve essere “ricompensata” per aver agito come la Costituzione le impone di fare. Quindi, non ci può essere una richiesta di ulteriori tasse per chi viene servito da una struttura di pubblica utilità.

note

[1] Art. 46 L. n, 2359/1865.

[2] Cass. sent. n 13368/17 del 26.05.17.

 

Autore immagine: Pixabay.com 

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI