Tech WhatsApp, come programmare l’invio dei messaggi

Tech Pubblicato il 16 giugno 2017

Articolo di




> Tech | Cos'è Tech? Pubblicato il 16 giugno 2017

Ecco come programmare l’invio di un messaggio su WhatsApp con uno smartphone Android senza dover eseguire alcun root.

Potrebbe essere utile avere in WhatsApp la funzione per programmare l’invio dei messaggi a una determinata ora e in un determinato giorno. Purtroppo, però, questa funzione non è presente nell’applicazione di messaggistica di Facebook.

Quando potrebbe essere utile poter programmare l’invio dei messaggi in WhatsApp? I casi possono essere molteplici come ad esempio ricordare a qualcuno di fare qualcosa o essere il primo a fare gli auguri di compleanno a mezzanotte anche se si è troppo stanchi per rimanere svegli.

Come detto questa funzione non è presente in WhatsApp, ma ci sono diverse applicazioni non ufficiali per Android che consentono di programmare l’invio dei messaggi. Una delle più famose è Seebye Scheduler ROOT, ma come dice il nome stesso, richiede i permessi di root.

Fortunatamente ce ne sono altre che possono funzionare anche se lo smartphone non ha il root. Tra queste ad esempio ci sono Whatsapp Message Scheduler e Scheduler for WhatsApp, entrambe disponibili sul Play Store di Android.

Usarle è molto semplice. Al primo avvio di Whatsapp Message Scheduler, ad esempio, si dovrà attivare i permessi nelle impostazioni di Accessibilità di Android. Fatto ciò, potremo programmare l’invio dei nostri messaggi su WhatsApp.

Per farlo, basta toccare il tasto + in basso a sinistra e selezionare il tipo di messaggio da inviare. Per inviarlo a un contatto diretto, selezionare Schedule WhatsApp Chats. Scegliere quindi il contatto a cui inviare il messaggio.

Toccare Select date per impostare la data e poi Select Time per impostare l’ora. Digitare quindi il messaggio e confermare con Save Schedule.

Il funzionamento di queste app è semplice ma non perfetto. Ci sono delle limitazioni e in alcuni casi potrebbero non funzionare correttamente. Sono diversi i fattori che possono inficiarne il funzionamento come ad esempio la presenza di altre app che utilizzano l’Accessibilità. Inoltre per l’invio del messaggio programmato il dispositivo deve essere bloccato e l’applicazione deve essere attiva.

Nel caso l’invio programmato su WhatsApp non dovesse funzionare sul proprio dispositivo, in alternativa si può programmare l’invio degli SMS utilizzando sempre un’app come Do It Later che ha anche la possibilità di schedulare l’invio delle email e dei messaggi su Facebook.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI