HOME Articoli

Lo sai che? Che cos’è il contributo di autonoma sistemazione?

Lo sai che? Pubblicato il 23 giugno 2017

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 23 giugno 2017

Una breve guida per conoscere cosa sia e come funzioni il contributo di autonoma sistemazione per le persone colpite dai recenti terremoti. 

Che cos’è il contributo di autonoma sistemazione? Il contributo di autonoma sistemazione (definito in sintesi Cas) è un contributo monetario per sostenere le famiglie o singole persone che abbiano la propria abitazione ubicata nelle cosiddette zone rosse (cioè interdette all’accesso) dei recenti terremoti del centro Italia oppure distrutta in tutto o in parte o sgomberata a seguito del sisma.

Precisato dunque in estrema sintesi cosa sia il contributo di autonoma sistemazione, evidenziamo, scendendo nei dettagli:

  • che per ottenerlo è necessario compilare un modulo di richiesta in autocertificazione nel quale indicare gli estremi dell’ordinanza di sgombero (se è stata emanata) oppure la data in cui una squadra di rilevamento ha eseguito il sopralluogo per verificare l’agibilità dell’appartamento: l’esito della richiesta del contributo di autonoma sistemazione andrà poi comunicato al comune di residenza;
  • che può ottenerlo il nucleo familiare (anche se composto da una singola persona) che abbia autonomamente reperito un alloggio alternativo per una temporanea sistemazione (compresi gli inquilini di immobili in base a contratto di locazione e chi usufruiva di alloggi in strutture pubbliche o anche private che siano state sgomberate o distrutte in tutto o in parte a seguito del terremoto, come ad esempio, gli ospiti di case di riposo);
  • che, ai fini dell’erogazione del contributo, costituisce nucleo familiare anche il rapporto di convivenza, che nei nuclei familiari sono comprese anche le persone che offrono assistenza domiciliare a minori, infermi, disabili e soggetti non autosufficienti e che possono richiedere il contributo anche gli studenti iscritti agli anni accademici 2015/16 e 2016/17 presso istituti universitari e istituti superiori di grado universitario che rilasciano titoli di studio aventi valore legale e che abbiano sede nei comuni interessati dal sisma;
  • che il contributo ammonta al massimo a 900 euro mensili; in particolare, il contributo ammonta a 400 euro mensili per nuclei di una persona, a 500 euro mensili per nuclei di due persone, a 700 euro mensili per nuclei di tre persone, a 800 euro mensili per nuclei di quattro persone e a 900 euro mensili per nuclei di cinque o più membri: sono previsti ulteriori 200 euro mensili oltre il limite massimo se nel nucleo familiare vi siano persone con handicap o con invalidità superiore al 67% oppure persone con età superiore ai 65 anni (se l’ultra sessantacinquenne è anche portatore di handicap o invalido con invalidità superiore al 67%, è possibile ottenere due volte l’incremento di 200 euro mensili del contributo;
  • che il contributo può essere usufruito dalla data del provvedimento di sgombero e fino alla data di rientro – se consentito e possibile – oppure fino alla data in cui lo Stato abbia provveduto ad una sistemazione che abbia carattere di stabilità (ad oggi il contributo è disciplinato da ordinanze di protezione civile [1] che hanno effetto per 180 giorni prorogabili di ulteriori 180 giorni: successivamente al termine dello stato di emergenza saranno ordinanze del Commissario straordinario e/o la legge a disciplinare, in sede di ricostruzione, questo o altro simile contributo);
  • che il contributo viene effettivamente percepito a partire dalla data in cui il nucleo familiare ha reperito autonomamente un alloggio temporaneo (data che va indicata nel modulo di richiesta del Cas).

note

[1] Ordinanza del Capo della Protezione civile n. 408 del 15 novembre 2016.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI