Diritto e Fisco | Articoli

Pagamento pensioni all’estero: è possibile in contanti?

24 Giugno 2017
Pagamento pensioni all’estero: è possibile in contanti?

La pensione mi arriva come assegno bancario in contanti non trasferibile. È vero che, per il pagamento delle pensioni all’estero e che voglio mettere sul c/c, mi viene trattenuto 1/3 della somma. C’è una legge che lo impedisce?

Per il pagamento delle pensioni all’estero l’Inps si avvale, dal 1 febbraio 2012 di Citibank N.A. La Banca è stata individuata a seguito di una gara ristretta svolta in ambito comunitario con le procedura dell’appalto pubblico.

Per quel che riguarda, specificamente, l’oggetto della richiesta – cioè il pagamento per contanti anziché con accredito su conto corrente – è previsto che il pensionato residente all’estero può chiedere il pagamento:

  • nel Paese estero di residenza con accredito su conto corrente o allo sportello;
  • in altro Paese estero, diverso da quello di residenza, unicamente con la modalità dell’accredito in conto corrente.

I pagamenti, effettuati da Citibank attraverso proprie filiali o corrispondenti locali, sono sempre eseguiti franco spese per il beneficiario.

La periodicità dei pagamenti è identica a quella delle pensioni pagate in Italia, e cioè:

  • mensile, se l’importo è maggiore di 70 euro;
  • semestrale, se l’importo mensile è maggiore di 5 e minore di 70 euro;
  • annuale, se l’importo mensile è minore di 5 euro.

Il pensionato può richiedere il pagamento della prestazione tramite:

riscossione in contanti allo sportello di partner locali di Citibank. Nella maggior parte dei Paesi il pagamento della pensione a sportello viene eseguito presso gli uffici Western Union, salvo i pochi Paesi in cui quest’ultimo non è presente o utilizzabile.

In buona sostanza, per evitare che le somme vengano versate al lettore sul conto corrente, non deve fare altro che richiedere a Citibank di accreditare la pensione in contanti che gli sarà pagata da partner locali della banca.

Il consiglio, pertanto, è quello di contattare Citibank inviando un’e-mail all’indirizzo inps.pensionati@citi.com, oppure telefonando al numero verde relativo al Paese di residenza, indicato nella lettera esplicativa ricevuta e nell’apposita sezione del sito www.inps.citi.com, per richiedere quale sia la modulistica specifica per il paese di residenza del lettore e quali procedure specifiche sono previste. Egli può, in alternativa, telefonare al numero italiano + 39 02 6943 0693. Non esiste, infine, nell’ordinamento italiano una legge che garantisca la impignorabilità totale di somme a qualsiasi titolo percepite.

Articolo tratto da una consulenza dell’avv. Antonio Ciotola



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube