Business | Articoli

Il pre-concordato blocca il fallimento

3 Giugno 2013 | Autore:
Il pre-concordato blocca il fallimento

Se il debitore ha presentato domanda di concordato con riserva, il tribunale non può dichiarare il fallimento. Ad affermarlo è la Corte d’appello di Caltanissetta [1] il provvedimento 122/2013 che ha riformato la sentenza del tribunale di Gela il quale aveva dichiarato il fallimento del debitore senza concedere il termine per il deposito del piano e della proposta. La domanda di concordato con riserva era stata presentata dopo che il collegio si era riservato sull’istanza di fallimento, ma prima della pronuncia della sentenza. Per i giudici d’appello, il tribunale avrebbe dovuto tenere conto della domanda di concordato e rimettere sul ruolo la causa per sentire le parti prima di dare corso ai provvedimenti conseguenti. Sempre secondo i giudici dopo la presentazione dell’istanza il tribunale può solo fissare il termine per integrare la richiesta con la documentazione.


Servizio offerto da METAPING

Articolo di Giovanni B. Nardecchia, Il Sole 24 Ore, 3.06.2013, pag. 10.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube