Diritto e Fisco | Articoli

I soci dello studio associato devono pagare l’Inail?

27 Giugno 2017
I soci dello studio associato devono pagare l’Inail?

Associazioni professionali non assoggettate all’obbligo assicurativo per infortuni e malattia.

I soci di studi professionali associati non sono tenuti a versare i contributi all’Inail. Infatti l’attuale normativa non prevede, per le associazioni professionali, l’obbligo assicurativo per infortuni e malattia. Ciò vale anche se i soci svolgono per lo studio delle attività pericolose, come gli ingegneri che dirigono i lavori nei cantieri. Lo ha chiarito la Cassazione con una sentenza di questa mattina[1] che chiude definitivamente il dubbio interpretativo sul punto. In verità la questione era già stata affrontata dalla Corte Costituzionale con una sentenza dell’anno scorso [2]secondo cui il senso letterario della normativa [3] non prevede l’obbligo assicurativo Inail per l’associazione professionale così come non lo stabilisce per il libero professionista.

Il succo della sentenza è il seguente: non vanno pagati i contributi Inail per i soci perché lo studio associato rappresenta una «mera modalità di esercizio della professione» e non costituisce invece un soggetto giuridico autonomo rispetto agli associati. Ed è un’«irragionevole forzatura» l’interpretazione dell’istituto previdenziale che assimila l’associazione professionale a una società di fatto: il testo unico che ne disciplina l’attività, la legge [3] non prevede infatti tra le attività soggette ad assicurazione obbligatoria quella intellettuale svolta dal professionista iscritto in albo o elenchi.

 


note

[1] Cass. sent. n. 15971/17 del 27.06.17.

[2] C. Cost. sent. n. 25/2016.

[3] Dpr n. 1124/1965 art. 1, 4 e 9.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube