HOME Articoli

Lo sai che? Pignoramento del conto corrente su cui affluiscono solo i redditi da lavoro dipendente

Lo sai che? Pubblicato il 26 ottobre 2012

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 26 ottobre 2012

I redditi da lavoro dipendente sono pignorabili nella misura massima di un quinto di quanto percepito dal lavoratore: ma che succede se lo stipendio viene per intero depositato su un conto corrente a ciò esclusivamente dedicato?

Non vi è dubbio che il limite del quinto dello stipendio si applichi quando il pignoramento viene effettuato direttamente alla fonte, ossia al datore di lavoro prima che questi versi la paga al proprio dipendete. Egli sarà obbligato, in questo caso, a trattenere il 20% della paga del lavoratore e versarla, dopo l’ordine del giudice, direttamente al creditore.

Ma se il lavoratore deposita l’intera busta paga in banca, si deve ritenere che anche qui il creditore sia limitato a pignorare solo un quinto del conto in attivo?

La risposta è negativa. Una volta versati gli stipendi sul conto corrente, essi diventano un tutt’uno con il patrimonio del debitore. È irrilevante quindi la “causa” (reddito da lavoro dipendente) che ha dato vita a quei risparmi: il creditore, quindi, può pignorare tutto il rapporto di conto corrente, senza alcun vincolo.

È quanto recentemente ha ricordato la Cassazione [1]. Non vi è alcuna limitazione, secondo i giudici, in ordine al sequestro o al pignoramento delle retribuzioni percepite, ormai definitivamente acquisite dal dipendente e confluite nel suo patrimonio, sia che esse si trovino nel suo diretto possesso, sia che esse risultino depositate a suo nome presso banche.

 

 

 

 

 

note

[1] Cass. sent. n. 17178 del 9.10.2012.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

5 Commenti

  1. Spettabile Stiudio Legale, ma in questo caso non si pensa a coloro che vivono col solo stipendio che viene accreditato col solo bonifico e che, come me, hanno due bambini piccoli da sfamare? La legge permette questo e ci obbliga a diventare delinquenti per potere mangiare?
    La ringrazio per il tempo che vorrà dedicarmi.

  2. quanto riguarda il pignoramento del quinto ancora si riesce a vivere se pignorano tutto significa che per mangiare andiamo a rubare poliziotti compresi

  3. Buonasera! Volevo solo sapere se è possibile vedersi pignorare i mobili dall’ufficiale giudiziario il giorno 4 del mese e dopo 15 giorni vedersi pignorare la somma dal conto corrente. Non mi pare una cosa legale.posso impugnare il tutto e farmi sbloccare il conto corrente? Grazie

    1. L’enorme numero di consulenze che riceviamo ogni giorno ci ha obbligato ad attivare uno speciale servizio di richiesta, tramite “ticket”, onde poter dare un riscontro a tutti, professionale ed in tempi certi.

      Per acquistare il “ticket” online è necessario collegarsi al portale https://www.laleggepertutti.it. Sul menu di sinistra troverà, sotto la voce rossa “servizi”, l’opzione “Richiedi consulenza”.
      Lo stesso risultato si può raggiungere cliccando sulla scritta, posta sopra ogni articolo, “Richiedi consulenza su questo argomento”.

      A quel punto, il sistema La guiderà nel pagamento attraverso carta di credito, Paypal o Postepay.

      Si tratta di un’operazione molto semplice e dal modico prezzo (euro 29,00 iva compresa) che ci consente di rispondere alle svariate domande che ci arrivano da tutta Italia.

  4. mia moglie è mia fidejussore volevo sapere cosa rischia se possono pignorarle l’intero stipendio o solamente un quinto.
    Siamo in separazione dei beni

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI