Dal 1 luglio aumenta la bolletta della luce

28 giugno 2017 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 28 giugno 2017



Energia elettrica più cara del 2,8% (+ 9 euro sull’anno) a causa degli alti consumi stagionali. Scende, però, la bolletta del gas del 2,9% (-40 euro l’anno).

Il calcolo non fa una piega: mi chiedi di più, te lo faccio pagare di più. E’ la legge dell’offerta e la domanda, ma al contrario. Nel periodo più caldo dell’anno, quando condizionatori d’aria e ventilatori vanno «a manetta», aumenta la bolletta della luce: dal 1 luglio, l’energia elettrica costerà il 2,8% in più. Non è un capriccio del fornitore: è stata l’Autorità per l’energia ad aver deciso l’aumento.

Viceversa, sempre dal 1 luglio scende la bolletta del gas del 2,9%. Nel periodo in cui pensare al riscaldamento è come pensare al fuoco dell’inferno e che, quindi, si consuma meno gas.

Perché aumenta la bolletta della luce

L’aumento della bolletta della luce dal 1 luglio risponde ad una previsione al rialzo dei prezzi nel mercato nazionale. Un rincaro dovuto proprio all’aumento dei consumi durante la stagione più calda, per far fronte al quale non bastano le risorse idrauliche accumulate durante l’inverno 2016. C’è anche una componente legata ai mercati internazionali: secondo l’Autorità, c’è ancora da recuperare una parte degli elevati rialzi dei prezzi all’ingrosso che si sono registrati a inizio anno a causa delle emergenze sui mercati europei, specialmente quello francese che ha visto ferme molte delle sue centrali nucleari.

Come si arriva all’aumento della bolletta della luce del 2,8%? Sempre a causa dell’incremento dei costi di acquisto, calcolato in un +3,1%, dal quale viene detratto uno 0,3% per il calo della componente di dispacciamento. Tutte le altre voci della bolletta restano invariate.

Quanto costeranno le bollette di luce e gas

Il rincaro della bolletta della luce che, come abbiamo detto, dal 1 luglio aumenta del 2,8% significa una spesa per una famiglia tipo di 512,52 euro nel periodo tra il 1 ottobre 2016 e il 30 settembre 2017. Quindi, circa 9 euro in più in un anno.

Una cifra decisamente inferiore al risparmio delle famiglie sulle bollette del gas. Considerando lo stesso periodo, cioè dal 1 ottobre 2016 al 30 settembre 2017, la stessa famiglia tipo spenderà 1.029 euro, che corrisponde a circa 40 euro in meno rispetto all’anno precedente. Parola di Autorità per l’energia.

Naturalmente, le medie e le statistiche sono da prendere sempre con le pinze: c’è chi usa il condizionatore d’aria di più – forse perché il caldo torrido fa dimenticare quanto sarà alta la bolletta – e c’è chi lo usa di meno perché abita o villeggia durante l’estate in una zona più fresca. Lo stesso può succedere con il gas. Risultato: quando arrivano le bollette, fare un calcolo di quello che è stato veramente consumato è sempre un rebus. Se volete sapere come difendersi dalle bollette pazze (non solo di luce e gas, ma anche dell’acqua), leggete questo interessante articolo.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

1 Commento

  1. Ma perchè ogni anno continuano ad aumentare queste tariffe?! Perchè enel continua ad alzare i prezzi? siamo stufi di dover pagare sempre di più per poi avere in cambio solo chiamate moleste!

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI