Diritto e Fisco | Articoli

Come affittare un appartamento per brevi periodi


> Diritto e Fisco Pubblicato il 11 agosto 2017



Se avete l’esigenza di affittare un immobile per brevi periodi la locazione turistica potrebbe essere ciò che fa per voi. Come funziona?

Se si ha l’esigenza di affittare un immobile per brevi periodi la locazione turistica potrebbe essere la soluzione ideale: permette, infatti, di dare in affitto una casa o anche una singola stanza per poco tempo, consentendo al proprietario di rimanere in possesso dell’immobile. Vediamo, allora, come affittare in appartamento per brevi periodi e come funzionano i cosiddetti «affitti brevi».

Locazione turistica: come funziona?

La locazione turistica si rivela un ottimo strumento per chi abbia una seconda casa da poter affittare durante i periodi di vacanza. Si deve trattare, quindi, di un immobile in cui una persona e i suoi familiari non vivono abitualmente e stabilmente, indipendentemente dal fatto che si trovi in una località turistica o meno. Proprio per questo la finalità turistica deve risultare dal contratto in modo che si possa escludere la sussistenza di un’esigenza abitativa primaria. Facciamo qualche esempio di casi in cui si può utilizzare questo modello di contratto:

  • due amici in vacanza hanno bisogno di un alloggio per 3-4 giorni;
  • una persona ha una casa al mare ma nel mese di agosto non la userà perché andrà in villeggiatura all’estero e intende affittarla per quel mese.

In alcuni casi, il proprietario mette a disposizione non solo l’appartamento ma anche altri servizi come la pulizia della stanza, la colazione, ecc.: in simili ipotesi il contratto da applicare sarà quello di prestazione alberghiera. Nella locazione turistica, infatti, si mette a disposizione dell’ospite unicamente una struttura abitativa senza alcun servizio aggiuntivo.

Nella locazione turistica la disdetta è automatica

Locazione turistica: quanto dura?

La durata del contratto – da stipulare in forma scritta – può essere stabilita dalle parti con piena libertà al momento della stipulazione e la disdetta è automatica: in sostanza, alla scadenza fissata il conduttore deve lasciare l’immobile. Le parti possono stabilire liberamente la durata che se supera i 30 giorni comporta l’obbligo di registrazione del contratto.

Locazione turistica: canone

Massima libertà anche per quanto riguarda il canone: sono le parti a doversi accordare sulla cifra che, solitamente, varia a seconda dei periodi di alta e bassa stagione o in corrispondenza di eventi di richiamo turistico. Per quanto riguarda il pagamento, invece, di solito avviene al momento della stipula nella misura del 25% del prezzo della locazione. La restante parte viene saldata 30 giorni prima della partenza o alla consegna delle chiavi.

Disdetta sì ma la somma anticipata si recupera solo in parte

Locazione turistica: posso disdire?

La prenotazione può anche essere disdettata con un diritto al rimborso di parte della somma anticipata e precisamente:

  • meno il 10% sino a 30 giorni prima della data di locazione;
  • meno il 25% sino a 21 giorni prima della data di locazione;
  • meno il 50% sino a 11 giorni prima della data di locazione;
  • meno il 75% sino a 3 giorni prima della data di locazione.

Affitti brevi: altre soluzioni?

Se il soggiorno deve durare più di 30 giorni si può scegliere la formula dell’affitto breve non turistico, stipulando (e registrando) un vero e proprio contratto, detto anche contratto di locazione temporaneo o contratto transitorio. Anche in questo caso locatario e affittuario concordano in modo autonomo l’importo dell’affitto e del deposito cauzionale. L’affittuario ha l’obbligo di dichiarare, oltre al motivo della locazione, anche la presenza della persona in affitto all’autorità locale. È possibile optare per la cedolare secca, tassazione a regime agevolato.


Locazione turistica: fac simile contratto

Contratto di locazione ad uso turistico

Tra le parti:

Sig. …, nato a … il… e residente in …, via … n. …, C.F…., di seguito locatore;

e

Sig. …, nato a … il … e residente in …, via … n…., C.F…., di seguito conduttore;

Più oltre indicati entrambi anche come parti

Si conviene e stipula quanto segue:

1) Oggetto.

Il locatore concede in locazione al comodatario, che accetta nel medesimo stato di fatto e di diritto in cui si trova, per il solo uso turistico e con esclusione di ogni altro, l’unità immobiliare sita in…, via … n. …, piano …, scala …, composta da… vani, oltre a cucina e servizi, completamente ammobiliata e dotata dei seguenti elementi accessori …, così censita al N.C.E.U. del Comune di… foglio …, particella …, cat…., classe …, rendita …, di proprietà del locatore.

2) Divieti e obblighi.

Il conduttore si impegna a godere dell’immobile ad uso abitazione civile esclusivamente per finalità turistiche.

È fatto divieto al conduttore di sublocare o di concedere a terzi, anche in via precaria e/o temporanea, il godimento dell’immobile, pena la risoluzione ipso iure del presente contratto.

È fatto obbligo al conduttore di conservare e custodire l’immobile con la dovuta diligenza, provvedendo alla ordinaria manutenzione, impegnandosi a non modificare né trasformare l’immobile, restituendolo al termine del presente contratto nello stato di fatto e di diritto in cui lo ha ricevuto, fatto salvo il normale deterioramento d’uso.

Il conduttore si impegna a riferire al proprietario degli eventuali difetti dell’immobile e dei mobili entro… dalla consegna delle chiavi.

3) Durata.

Il presente contratto è stipulato a tempo determinato, per la durata massima di … giorni con decorrenza dal … al …. Alla scadenza, cesserà senza bisogno di disdetta alcuna, che si intende data ora per allora, con obbligo del conduttore di restituire l’immobile al locatore.

4) Canone e spese

Il canone di locazione è pattuito in €…  che il conduttore si obbliga a corrispondere …

Restano escluse dal canone di locazione le spese relative alle utenze da intendersi interamente a carico del conduttore e da corrispondersi anticipatamente nella misura forfettaria di € …

5) Cauzione

Il conduttore è tenuto a versare la somma di €… a titolo di deposito cauzionale, da restituire al termine della locazione previa verifica dello stato dell’immobile e degli arredi.

6) Rinvio.

Per quanto non espressamente previsto dal presente contratto, le parti dichiarano applicabili le disposizioni del codice civile e le norme del codice del turismo, nonché gli usi locali.

Luogo, data …

Il locatore

Il conduttore

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI