HOME Articoli

Lo sai che? Bonifico, che succede se Iban e beneficiario non coincidono?

Lo sai che? Pubblicato il 10 luglio 2017

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 10 luglio 2017

Che fine fa il pagamento se viene indicato un Iban esatto e il beneficiario errato o viceversa?

Quando si fa un pagamento tramite bonifico – sia che ciò avvenga online (tramite e-banking) che allo sportello della banca, è necessario indicare tanto il nome del beneficiario che il codice Iban. C’è infine lo spazio per la causale del pagamento che, a differenza dei primi due campi, può essere liberamente compilato secondo le specifiche esigenze del caso concreto e senza dover ricorrere a formule predeterminate.

Potrebbe però capitare che uno di primi due dati (Iban o beneficiario) non venga riportato correttamente. Ad esempio, potrebbe avvenire che, nella lunga serie di numeri che compongono l’Iban, uno di questi non sia esatto; o che si erri nell’indicazione del beneficiario. Si pensi alla denominazione di una società (ad esempio Bianchi Srl anziché Bianchi Snc) o alla confusione che spesso si fa tra la ditta e i nomi dei soci (Sig. Bianchi Angelo piuttosto che Bianchi & soci Sas). Ebbene, che succede se Iban e beneficiario non coincidono? In particolare, quali sono le conseguenze se l’Iban è corretto mentre il nome del beneficiario non lo è o, viceversa, se l’indicazione del beneficiario è esatta ma si sbaglia nel riportare i numeri dell’Iban?

Dal 2010 le regole sui bonifici sono mutate [1]. Oggi il trasferimento dei soldi segue l’identificativo unico ossia l’Iban. Pertanto, se l’Iban è esistente, la somma verrà accreditata al relativo titolare del conto cui detto Iban corrisponde. Pertanto:

  • se l’Iban è esatto e il beneficiario è sbagliato, il pagamento andrà ugualmente a buon fine e il destinatario della somma, benché non correttamente identificato, riceverà il pagamento;
  • viceversa, se l’Iban è sbagliato e il beneficiario è esatto, bisogna distinguere due diverse ipotesi: a) se l’Iban è comunque esistente, l’accredito della somma andrà a finire a un soggetto diverso; b) se l’Iban non è invece esistente (si pensi al caso in cui si è riportato un numero in meno), il pagamento non partirà mai.

Si comprende bene che l’unico caso in cui si può porre un problema nel caso in cui Iban e beneficiario non coincidono è se l’errore ricade sull’Iban e se si è fornito un codice esistente e appartenente a un altro soggetto. A questo punto, le soluzioni sono due:

  • se ci si accorge immediatamente dell’errore, si può revocare il bonifico. Sul punto abbiamo già scritto in Come annullare un bonifico bancario e in Bonifico bancario sbagliato: che fare. In genere, il termine entro cui le banche consentono l’annullamento del bonifico è di due ore (anche se alcune consentono di farlo entro il termine della giornata lavorativa);
  • se ci si accorge dell’errore quando ormai la somma è stata trasferita sul conto corrente del titolare del conto, bisognerà contattare quest’ultimo e diffidarlo alla restituzione dell’importo. Se quest’ultimo non volesse adempiere non lo si potrebbe querelare, ma bisognerebbe agire solo con una causa civile di «arricchimento senza causa».

In tutto questo la banca non ha alcuna responsabilità per l’errore in cui sia caduto il proprio correntista.

FAQ

Cerchiamo di rispondere ora alle domande più frequenti in materia di errori su bonifici bancari.

Ho indicato un Iban esatto ma il beneficiario è errato: il pagamento arriva lo stesso?

Si. La legge [2] prevede che se un ordine di pagamento è eseguito conformemente all’Iban, esso si ritiene eseguito in modo corretto per quanto concerne il beneficiario e/o il conto indicato dall’Iban medesimo.

Ho indicato il beneficiario in modo corretto ma ho commesso un errore nell’Iban. A chi arriva il pagamento?

Se il codice inserito corrisponde a un Iban esistente, intestato a un soggetto differente, quest’ultimo riceverà il pagamento. È sempre possibile revocare l’Iban nelle prime ore dall’operazione oppure, successivamente, chiedendo la restituzione dei soldi al beneficiario del versamento.

La banca è responsabile se non mi dice che l’Iban e il beneficiario non coincidono?

La banca non ha colpe se non dice al correntista che l’Iban o il beneficiario non sono corretti perché non coincidono con lo stesso soggetto. L’intermediario è infatti responsabile solo dell’esecuzione dell’operazione di pagamento in conformità con l’Iban fornito dal cliente anche qualora quest’ultimo abbia fornito al suo prestatore di servizi di pagamento informazioni ulteriori rispetto all’Iban medesimo.

Se la banca utilizza le coordinate Iban fonite dal cliente, quindi, non ha responsabilità.

Esistono però delle pronunce dell’Abf – l’Arbitro bancario finanziario – che attribuiscono la responsabilità alla banca di arrivo per non essersi accorta che il nominativo del beneficiario non corrisponde al conto corrente identificato mediante le coordinate Iban. L’anomalia avrebbe quindi dovuto far sorgere una richiesta di informazioni alla banca di partenza, che in tal modo avrebbe avvisato il cliente.

note

[1] Art. 24 del Decreto legislativo 11 del 27 gennaio 2010, di attuazione della direttiva 2007/64/CE.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

4 Commenti

  1. Buonasera,

    Cosa succede nel caso in cui l’impiegato bancario abbia commesso un errore nel trascrivere il nome del beneficiario? Io ho infatti fornito tutte le informazioni corrette.

    Grazie.

  2. Cosa succede quando viene effettuato un bonifico dall’estero verso l’Italia con un codice BIC SWIFT postale e un Iban bancario che appartiene ad un altra persona

  3. IBAN esatto (relativo alla mia postepay evolutivo), intestazione errata. Contrariamente a quanto affermate, il call center di Poste Italiane mi ha appena confermato ciò che sapevo, TORNA AL MITTENTE!
    Tra l’altro nella vostra informazione mancano i riferimenti normativi in quanto la nota [2] non esiste.

  4. Ho fatto un bonifico on line dalla francia al mio conto in italia , ho sbagliato iban , e dopo 4 ore mi sono accolta dello sbaglio e gli ho contattato la banca tramite email e loro ano detto che provvedevano a fare rientrare il bonifico ma che ci sarebbe stato un costo , che io dovrei dare un rimborso a questa banca online per fare rientrare il bonifico. LORO POSSONO VOLERE UN RIMBORSO X FARMI RIENTRARE IL BONIFICO????

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI