HOME Articoli

Lo sai che? Cauzione: il locatore può restituirla dopo l’ingresso dei nuovi inquilini?

Lo sai che? Pubblicato il 13 luglio 2017

Articolo di




> Lo sai che? Pubblicato il 13 luglio 2017

Il mio locatore mi ha detto che mi restituirà la cauzione 15 giorni dopo che i nuovi inquilini saranno entrati a vivere nell’immobile, così se riscontrano dei danni lui potrà agire di conseguenza. È corretto?

Il comportamento del locatore non è corretto. Il locatore, nel caso del lettore, ha già avuto modo (o avrebbe già avuto modo) di verificare l’esistenza o meno di eventuali danni all’interno dell’appartamento tali da poter giustificare la mancata restituzione della cauzione. Anzi, il fatto che il locatore abbia accettato la consegna dell’appartamento, tramite la restituzione delle chiavi, senza nessuna riserva in merito alle condizioni dello stesso lo fa decadere dall’eventuale possibilità di negarle la restituzione della cauzione. È il locatore che avrebbe dovuto tempestivamente rilevare e contestare la presenza di eventuali danni all’appartamento e non certo i futuri inquilini; anche perché, qualora i nuovi conduttori evidenziassero eventuali danni questi non potrebbero essere imputati al lettore con certezza, in quanto potrebbero essere stati realizzati anche successivamente alla consegna da parte sua dell’appartamento in questione. Inoltre, gli eventuali danni dovrebbero consistere in danneggiamenti sensibili non equiparabili alla normale usura del bene locato.

In conclusione, dunque, il locatore dovrà restituire senz’altro la cauzione e non potrà addurre nessuna scusa, né tanto meno attendere il “parere” dei nuovi conduttori. Tuttavia, al lettore conviene valutare se si tratta di attendere solo qualche altro giorno, se sia il caso di attendere la risposta definitiva del locatore e, solo in caso di sua risposta negativa, potrebbe costituirlo in mora richiedendogli per iscritto l’immediata restituzione della cauzione. Molto probabilmente il locatore ha chiesto di attendere solo per guadagnare tempo e per poter incassare dal nuovo conduttore il deposito cauzionale con il quale poi andrà ad effettuare il rimborso in favore del lettore. Infatti, la risposta del locatore non ha alcun fondamento giuridico, per cui il locatore non potrebbe seriamente pensare di trattenere la cauzione, rifiutandosi di restituirgliela, in attesa dell’ingresso dei nuovi conduttori nell’appartamento.

Articolo tratto da una consulenza dell’avv. Salvatore Cerino


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI