Diritto e Fisco | Articoli

Come fare una denuncia di smarrimento

17 luglio 2017 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 17 luglio 2017



Se hai smarrito un documento, un telefono o una carta di credito, presenta immediatamente una denuncia alle autorità competenti.

A chi non è mai capitato di aver smarrito la propria carta di identità o la propria carta di credito? Se vi succede dovete presentare immediatamente (anche attraverso internet) una denuncia di smarrimento alle autorità competenti (carabinieri, polizia, vigili urbani) perchè smarrire i propri documenti, oltre a creare il fastidio di doverne chiedere un duplicato, rischia di farvi finire nei guai. Chi trova la vostra carta di identità, infatti, potrebbe non essere una brava persona e potrebbe utilizzarla per commettere qualche reato, così come la vostra carta di credito potrebbe essere clonata ed utilizzata per commettere truffe. Tutto questo può essere evitato comunicando, nel più breve tempo possibile, alle autorità che voi, che siete i legittimi proprietari di quei documenti, non ne avete più la disponibilità a causa dello smarrimento subito: da quel momento in poi la carta di credito (previa comunicazione della denuncia di smarrimento alla vostra banca) sarà bloccata e la carta di identità (previa comunicazione della denuncia di smarrimento al vostro comune) non potrà più essere utilizzata.

La denuncia di smarrimento

La denuncia di smarrimento è un esposto con il quale si rappresenta alle autorità competenti che un oggetto o un documento che ci appartiene non è più nella nostra disponibilità in quanto lo abbiamo perso.

L’atto di denuncia non necessita di particolari formalità ma deve essere quanto più preciso possibile ed è indispensabile sia per richiedere il duplicato dei documenti persi (come la patente, la carta di dientità o il passaporto) sia per bloccare eventuali carte di credito, bancomat o telefoni cellulari smarriti.

Nonostante non sia previsto un limite di tempo per la presentazione della denuncia di smarrimento è opportuno che venga presentata quanto prima possibile sia per evitare che altri possano approfittare del rinvenimento di quanto da voi perso per commettere reati a vostro nome, sia per evitare che le autorità non vi credano.

Nella denuncia di smarrimento è importante descrivere dettagliatamente gli oggetti e/o i documenti smarriti in  modo da consentire la diffusione della notizia attraverso i terminali della polizia o dei carabinieri e cercare di individuare il soggetto che eventualmente se ne sia impossessato.

Il pericolo della denuncia falsa

Quando presentate una denuncia di smarrimento cercate di essere sempre certi di ciò che dichiarate. Denunciare, ad esempio, lo smarrimento di un assegno che non ricordavate di aver dato ad un amico per l’incasso può originare un processo per calunnia a vostro carico.

Immaginate di aver consegnato un assegno a Tizio e di denunciarne lo smarrimento. Come abbiamo già detto, immediatamente le autorità provvederanno a comunicare a tutte le banche che il vostro assegno (avente il numero di serie che avete inserito nella denuncia) è stato smarrito. Quanto Tizio (a cui lo avevate dato) andrà in banca ad incassarlo, sarà bloccato ed accusato di ricettazione del vostro assegno. Se, a quel punto, lui (Tizio) sarà in grado di dimostrare che siete stati proprio voi a consegnarglielo (magari a fronte di merce che vi ha venduto), voi sarete subito accusati di calunnia, cioè di averlo indirettamente (attraverso la vostra falsa denuncia di smarrimento) accusato di ricettazione.

La denuncia via web

Dall’1 marzo 2006 è attivo, in tutta Italia, un servizio che consente di inoltrare la denuncia di smarrimento (o di furto contro ignoti)  vi@ web attraverso il sito della polizia  o dei carabinieri, purché il furto o lo smarrimento  siano:

  • stati commessi ad opera di ignoti;
  • non richiedano, per complessità o gravità, la presenza immediata dell’ufficiale di polizia giudiziaria, per queste categorie: arma, documento, targa, veicolo, titolo/effetto, altro.

Con questo sistema sarà possibile presentare una denuncia da casa, dall’ufficio, da un internet point e da qualsiasi località vi troviate.

Denuncia vi@ web è il nome del servizio che consente di avviare e semplificare la normale procedura per la presentazione di una denuncia, una sorta di corsia preferenziale per il cittadino. Sul sito della Polizia di Stato o dell’Arma dei Carabinieri, in home page, troverete il collegamento alla denuncia on line: registratevi, compilate i moduli che vi appariranno in sequenza durante la procedura guidata e al termine della stessa acquisite il numero di protocollo che vi sarà fornito. La denuncia che avrete compilato e inoltrato su internet sul sito della polizia di stato www.denunceviaweb.poliziadistato.it andrà poi formalizzata recandovi presso un ufficio di polizia nelle 48 ore successive alla compilazione e all’inoltro, senza fare la fila. Per la sola provincia di Bolzano il servizio è disponibile anche in  lingua tedesca (servizio “Web Anzeige“).

Quindi, chiarite le cautele necessarie in caso di denuncia di smarrimento e le modalità di presentazione, se ne riporta un fax simile.

lo sottoscritto Nome Cognome, nato a (Città) il (data di nascita) e residente in (Città) alla via (strada) CF recapito telefonico, con il presente atto dichiara quanto segue.

In data (giorno, mese, anno e se possibile orario) mi sono reso conto di avere smarrito (indicare cosa descrivendo il documento o l’oggetto con il maggior numero possibile di particolari), per tale ragione

denuncio

lo smarrimento di quanto segue:

  • patente di guida rilasciata dalla MCTC il —-;
  • carta di credito circuito e numero (bloccata in data—–) ;
  • tessera sanitaria n. (————).

Città, data e firma

 

 

 

 

 

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

2 Commenti

  1. Ho letto che la legge è cambiata, la denunzia di smarrimento carta di identità si fa al comune stesso, non più alle autorità come Polizia e carabinieri. È vero o non è vero? Sul vostro sito c’è scritto che si fa alle autorità, come mai?

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI