Diritto e Fisco | Articoli

Differenza tra avvocato civilista e penalista

16 luglio 2017


Differenza tra avvocato civilista e penalista

> Diritto e Fisco Pubblicato il 16 luglio 2017



Come distinguere un avvocato che fa civile da uno che fa penale: le specializzazioni e le materie di competenza.

Ti è mai capitato di avere un problema legale, magari anche abbastanza serio e urgente, di aspettare dieci giorni per essere ricevuto in uno studio e lì sentirti dire che ti sei rivolto all’avvocato sbagliato? «Mi spiace, io sono un avvocato penalista. Per questi problemi ci vuole un avvocato civilista» risponde laconico il professionista, affranto peraltro dal fatto che ha perso un cliente. O magari il suo consiglio è di rivolgersi a un avvocato amministrativista o a un tributarista.

Ma quanti avvocati esistono? Si tratta di autonome figure o solo di specializzazioni? Che differenza c’è tra un avvocato civilista e uno penalista?

Distinguere un avvocato da un altro non è facile: la laurea è identica per tutti e così l’esame di abilitazione professionale; tutti esercitano la professione nello stesso modo, si incontrano (e scontrano) in tribunale, si vestono con gli stessi abiti (civili). Peraltro tutti hanno sulla targhetta la generica indicazione «avvocato», non come i medici per i quali è prevista la possibilità di accompagnare il nome con la specializzazione. Insomma, distinguere un avvocato che fa civile da uno che fa penale, e viceversa, è tutt’altro che agevole salvo che a specificarlo sia lo stesso legale. Cerchiamo almeno di capire per quali materie è competente l’uno e per quali l’altro, di modo che, una volta che si ha la certezza delle rispettive professionalità, ci si può rivolgere a colpo sicuro al soggetto giusto.

Avvocato generalista

Prima però di spiegare la differenza tra avvocato civilista e penalista, dobbiamo ammettere che, nel nostro Paese, la figura dell’avvocato “esperto in…” si è introdotta solo di recente e solo in determinate aree geografiche. Specie nel sud, è sempre prevalsa la figura dell’avvocato generalista, competente un po’ in tutto: civile, penale, amministrativo e, talvolta, anche tributario. I legali, per combattere la crisi, hanno rinunciato a una settorializzazione delle proprie attività, preferendo occuparsi di vari settori. Se questa possa essere una garanzia di maggior ingegno ed elasticità mentale o di minore preparazione lo lasciamo valutare al lettore.

Avvocato esperto, ma non specializzato

Un’altra precisazione – sebbene solo terminologica – che occorre fare prima di chiarire la differenza tra avvocato civilista e penalista è che la deontologia forense vieta agli avvocati (almeno fino ad oggi) di qualificarsi come «specializzati in…» poiché le specializzazioni non sono state ancora regolamentate. L’avvocato può solo dirsi – ma non sulla targa – «esperto in…». Quindi non affannatevi a scrivere su internet «Avvocato specializzato in diritto civile» o «Avvocato specializzato in diritto penale» perché non troverete nulla.

Che fa l’avvocato civilista?

L’avvocato civilista si occupa di liti tra privati o, comunque, che coinvolgono la materia del diritto privato. Ecco qualche esempio che non è esaustivo, ma solo indicativo:

  • cause di condominio e tra vicini;
  • cause sulla proprietà dei beni, sui confini, sull’usucapione;
  • cause in materia di diritto di famiglia: separazione, divorzio, affidamento di figli, mantenimento;
  • cause in materia di contratti: adempimenti, recupero dei crediti;
  • questioni inerenti ai consumatori come, ad esempio, quelle per le utenze di luce, acqua e gas o quelle in materia di acquisto di beni difettosi;
  • cause contro banche, finanziarie;
  • cause tra soci e società, oppure tra società e clienti o fornitori. Lo stesso dicasi per le ditte individuali;
  • cause di lavoro come, ad esempio, licenziamento, mancato pagamento dello stipendio, straordinari, ecc.;
  • cause di previdenza;
  • recupero crediti;
  • affitti e locazioni di qualsiasi tipo di immobile;
  • fallimento;
  • testamenti e successioni;
  • risarcimenti del danno per incidenti stradali;
  • interdizione, inabilitazione o nomina di amministratori di sostegno.

Eccezionalmente rientra nel diritto privato anche una parte di giudizi contro lo Stato o le pubbliche amministrazioni quando quest’ultime intervengono in materia di diritti soggettivi dei privati, come ad esempio:

  • rapporti di lavoro con i pubblici dipendenti,
  • riconoscimento di pensioni, indennità, assegni sociali come la disoccupazione o l’assegno di invalidità.

Le sottocategorie del civile

Il civile è così ampio che spesso, al suo interno, sono nate sottocategorie, che rientrano comunque nell’ambito del diritto civile. Le più frequenti sono:

  • avvocato divorzista (o di famiglia);
  • avvocato esperto in materia di lavoro;
  • avvocato esperto in diritto societario;
  • avvocato esperto in tutela dei patrimoni (trust, fondo patrimoniale, ecc.);
  • avvocato esperto in diritto di internet e dei nuovi media.

Come trovare un avvocato civilista?

Come abbiamo detto, l’avvocato è unico perché unica è la qualifica. Né l’avvocato, salvo sul proprio sito internet o sul bigliettino da visita, può qualificarsi nell’albo come «specializzato» o «esperto» in diritto civile, penale, amministrativo, ecc. Dunque solo una ricerca online o tramite passaparola può dire come trovare un avvocato civilista.

Che fa l’avvocato penalista?

L’avvocato penalista si occupa di reati e di tutto ciò che attiene ai rapporti tra i cittadini e la Procura della Repubblica, sia che questa si muove su querela o denuncia di un privato, sia che si muova d’ufficio nell’ambito di proprie indagini. La lista di reati è talmente ampia da non poterla indicare qui di seguito e peraltro non tutti i reati sono contenuti nel codice penale. Quando si ha il sospetto di un reato, però, bisogna consultarsi immediatamente con un legale perché i termini per sporgere la querela sono molto stretti (di norma 3 mesi). Tanto per fare un esempio, l’avvocato penalista si occupa di:

  • reati contro il patrimonio, come il furto, l’appropriazione indebita;
  • reati contro lo Stato come la truffe ai danni della pubblica amministrazione;
  • reati societari;
  • reati in materia di finanziamenti;
  • reati relativi al codice della strada come la guida in stato di ebbrezza o la fuga dopo un incidente, le lesioni colpose o l’omicidio stradale;
  • reati contro l’onore e la dignità delle persone come la diffamazione;
  • reati relativi all’esercizio di attività professionali come quella medica per errori di diagnosi o di intervento;
  • reati relativi alle organizzazioni criminali;
  • abusi edilizi;
  • reati fiscali;
  • spaccio di droga.

Come trovare un avvocato penalista?

Valgono le stesse regole viste per l’avvocato civilista. Bisogna affidarsi a internet o al passaparola.

Che fa l’avvocato amministrativista?

L’avvocato competente in diritto amministrativo cura tutti i rapporti tra cittadini e pubbliche amministrazioni, come ad esempio questioni attinenti a:

  • bandi e concorsi;
  • concessioni edilizie;
  • pratiche amministrative presso enti pubblici o enti locali come i Comuni e le Regioni;
  • pratiche di immigrazione e permessi di soggiorno;
  • concessione di licenze come quella di caccia, il porto d’armi, ecc.

Che fa l’avvocato tributarista?

L’avvocato tributarista si occupa prevalentemente di questioni fiscali: pagamento (o mancato pagamento) di tasse e imposte, accertamenti dell’Agenzia delle Entrate, rimborsi, vertenze in materia di riscossione esattoriale (le famigerate cartelle di pagamento), ecc.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI