Diritto e Fisco | Articoli

La competenza del giudice di pace – Il nuovo art. 7 cod. proc. civ.

17 luglio 2017


La competenza del giudice di pace – Il nuovo art. 7 cod. proc. civ.

> Diritto e Fisco Pubblicato il 17 luglio 2017



L’articolo 7 del codice di procedura civile, modificato dalla riforma sulle competenze del giudice di pace, assegna alla magistratura onoraria tutte le competenze in materia di condominio e alcune in materia immobiliare. Innalzati i limiti di valore.

Sono numerose le novità che contiene il nuovo articolo 7 del codice di procedura civile in tema di competenze del giudice di pace. La riforma ha esteso il pacchetto di competenze, per materia e per valore, della magistratura onoraria. Tra queste un peso rilevante lo ha tutto il contenzioso relativo al condominio, all’usucapione e all’incremento fino a 50mila euro delle liti in materia di incidenti stradali.

Dopo aver letto la nostra guida su La nuova competenza del giudice di pace, è allora il caso di leggere direttamente il testo del nuovo art. 7 cod. proc. civ. per farsi un’idea dell’impatto che esso potrà avere.

Quali sono le nuove competenze del giudice di Pace?

Le nuove competenze del giudice di pace riguardano tutta la materia condominiale. Se, quindi, in precedenza, in base all’art. 7 c.p.c. appartenevano alla competenza del giudice di pace soltanto le liti relative alla misura e alle modalità d’uso dei servizi comuni (disposizione che, per la verità, non brillava certo per chiarezza), d’ora in poi tutte le controversie tra condominio e condomini e quelle tra condomini relative a beni e servizi comuni dovranno essere azionate dinanzi alla magistratura onoraria. Vengono poi attribuite al Giudice di Pace le liti in materia di distanze delle proprietà (viene infatti operata una specifica eccezione per le distanze tra le costruzioni e il passaggio di competenze riguarderà solo le distanze relative ad alberi e siepi, piantagioni, scavi, fossi, ecc.), quelle in tema di luci e vedute (a eccezione dei casi previsti dagli artt. 905, 906 e 907 c.c.) e quelle relative alle acque e ai fenomeni di stillicidio; al Giudice di Pace vanno le cause in materia di acquisto della proprietà per occupazione e invenzione, specificazione, unione e commistione; le cause di enfiteusi e di servitù prediali, di impugnazione delle deliberazioni e del regolamento in materia di comunione e per la tutela di alcuni diritti del possessore (artt. 1148-1152 c.c.). La competenza per valore per cause relative a beni mobili si innalza fino a 30 mila euro e, negli stessi limiti, vi ricade anche il contenzioso in tema di usucapione, riordinamento della proprietà rurale (artt. 846-856), accessione (un altro specifico modo di acquisto della proprietà) e superficie.

Vengono poi attribuiti al Giudice di Pace i procedimenti di esecuzione forzata su beni mobili (laddove per quelli immobili e per le procedure presso terzi, ad esempio sul conto corrente e sulla retribuzione/pensione, nonché per gli obblighi di fare e di consegna e rilascio, si continuerà a rivolgersi ai tribunali). Dulcis in fundo, i sinistri stradali, che dal tetto di 20mila euro passano a quello di 50mila.

Articolo 7 cod. proc. civ. – Nuovo testo dopo la modifica

Il Giudice di Pace è competente per le cause relative a beni mobili di valore non superiore euro 30.000,00, quando dalla legge non sono attribuite alla competenza di altro giudice.
Il giudice di pace è altresì competente per le cause di risarcimento del danno prodotto dalla circolazione di veicoli e di natanti, purché il valore della controversia non superi euro 50.000,00.

È competente qualunque ne sia il valore:
1) per le cause relative ad apposizione di termini;
2) per le cause in materia di condominio negli edifici, come definite ai sensi dell’articolo 71-quater delle disposizioni per l’attuazione del codice civile;
3) idem; 3-bis) idem;
3-ter) per le cause nelle materie di cui al libro terzo, titolo II, Capo II, Sezione VI del codice civile, fatta eccezione per quella delle distanze nelle costruzioni;
3-quater) per le cause relative alle materie di cui al libro terzo, titolo II, Capo II, Sezione VII del codice civile, fatta eccezione per quella delle distanze di cui agli articoli 905, 906 e 907 del medesimo codice;
3-quinquies) per le cause in materia di stillicidio e di acque di cui al libro terzo, titolo II, Capo II, se- zioni VIII e IX del codice civile;
3-sexies) per le cause in materia di occupazione e di invenzione di cui al libro terzo, titolo II, Capo III, sezione I del codice civile;
3-septies) per le cause in materia di specificazione, unione e commistione di cui al libro terzo, titolo II, Capo III, sezione II del codice civile;
3-octies) per le cause in materia di enfiteusi di cui al libro terzo, titolo IV del codice civile;
3-novies) per le cause in materia di esercizio delle servitù prediali;
3-decies) per le cause di impugnazione del regolamento e delle deliberazioni di cui agli articoli 1107 e 1109 del codice civile;
3-undecies) per le cause in materia di diritti ed obblighi del possessore nella restituzione della cosa, di cui al libro terzo, titolo VIII, Capo II, Sezione I del codice civile.
Il giudice di pace è altresì competente, purché il valore della controversia, da determinarsi a norma dell’articolo 15, non sia superiore a trentamila euro: 1) per le cause in materia di usucapione dei beni immobili e dei diritti reali immobiliari; 2) per le cause in materia di riordinamento della proprietà rurale di cui al libro terzo, titolo II, Capo II, sezione II del codice civile;
3) per le cause in materia di accessione; 4) per le cause in materia di superficie.
Quando una causa di competenza del giudice di pace a norma dei commi terzo, numeri da 3-ter) a 3-undecies), e quarto è proposta, contro la stessa parte, congiuntamente ad un’altra causa di com- petenza del tribunale, le relative domande, anche in assenza di altre ragioni di connessione, sono proposte innanzi al tribunale affinché siano decise nello stesso processo. 

*in grassetto le modifiche 


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI