Business | Articoli

Sciopero commercialisti: ufficiale, rischio dichiarazioni Iva

28 gennaio 2017


Sciopero commercialisti: ufficiale, rischio dichiarazioni Iva

> Business Pubblicato il 28 gennaio 2017



In un periodo particolarmente caldo per gli adempimenti fiscali, parte il primo sciopero dei commercialisti. Ecco quanto dura e i possibili disagi.

Sciopero dei commercialisti: per la prima volta nel nostro Paese una categoria professionale si oppone con forza a modifiche legislative giudicate inutilmente gravose per il contribuente e per conseguenza per l’ordine.

Sciopero legittimo: la commissione di Garanzia avalla l’astensione

La commissione di Garanzia per l’attuazione dello sciopero nei servizi pubblici essenziali, ha esaminato la richiesta dei sindacati dei professionisti (Adc, Aidc, Anc, Andoc, Unagraco, Ungdcec e Unico).

Viene dunque lanciata la prima astensione nazionale della categoria.

Astensione collettiva della categoria, cosa riguarda

L’astensione della categoria, proclamata nel corso di una manifestazione dello scorso dicembre è stata confermata nello scorso 12 gennaio con un comunicato stampa.

L’astensione riguarderà le seguenti attività:

  • Invio telematico delle dichiarazioni annuali IVA relative all’anno 2016;
  • Rappresentanza in seno alle Commissioni tributarie.

Durante il periodo di astensione saranno comunque garantite le prestazioni indispensabili di cui all’art. 5 del codice di autoregolamentazione vigente.

Date sciopero dei commercialisti

L’astensione avrà decorrenza dalle ore 24:00 del giorno 26.02.2017 e terminerà alle ore 24:00 del giorno 06.03.2017.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI