Business | Articoli

Reato di evasione IVA anche con rateizzazione del debito inferiore a 50 mila euro

6 Giugno 2013
Reato di evasione IVA anche con rateizzazione del debito inferiore a 50 mila euro

Il pagamento di qualche rata del piano di rateizzazione non fa venir meno il reato: si deve fa riferimento alla somma evasa inizialmente.

Il reato di omesso versamento dell’Iva [1] sussiste anche quando il contribuente ha rateizzato il proprio debito e deve all’Erario una somma inferiore alla soglia dei 50mila euro. Lo ha detto la Cassazione, con una recente sentenza [2].

La circostanza che, dopo l’accertamento, si sia giunti a un accordo di rateizzazione del debito non ne modifica l’entità che, pertanto, rimane sempre, nel suo complesso, superiore alla soglia oltre la quale scatta il reato (50 mila euro). Né rileva il fatto che siano state pagate alcune delle rate del piano di rateizzazione: infatti, ai fini della valutazione dell’imposta evasa, bisogna avere riguardo al debito originario. Facile sarebbe, del resto, per evitare la condanna penale, chiedere prima la raterizzazione, riportare l’importo sotto la soglia limite con il pagamento di qualche rata e poi persistere nella morosità.


note

[1] Art. 10 ter, D.lgs. n. 74/2000.

[2] Cass. sent. n. 24185/2013.


Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema (max 1000 caratteri). Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube