Diritto e Fisco | Articoli

Come sapere se l’Agenzia Entrate ha messo un’ipoteca sulla casa

23 luglio 2017


Come sapere se l’Agenzia Entrate ha messo un’ipoteca sulla casa

> Diritto e Fisco Pubblicato il 23 luglio 2017



Cartelle di pagamento: per le morosità superiori a 20mila euro è possibile iscrivere ipoteca ma 30 giorni prima il contribuente deve ricevere il preavviso.

Non hai pagato qualche cartella esattoriale e ora temi che il fisco possa mettere un’ipoteca sulla tua casa? Non temere: al di là del fatto che l’iscrizione di un’ipoteca non implica necessariamente il pignoramento e la vendita all’asta dell’immobile (i presupposti per l’esecuzione forzata sono più stringenti), la misura cautelare non può essere eseguita senza preavvisi. In ogni caso se ciò nonostante nutri ugualmente qualche dubbio (magari sei stato assente da casa alcuni mesi e nessuno ha ritirato la posta per conto tuo) e vuoi sapere se l’Agenzia Entrate Riscossione ha messo un’ipoteca sulla casa hai sempre la possibilità di verificarlo tramite un semplice adempimento che ti richiederà poco tempo. Cerchiamo di chiarire come si fa.

Prima di spiegare come sapere se l’Agenzia Entrate ha messo un’ipoteca sulla casa è necessaria una precisazione che dovrebbe tranquillizzarti. A differenza del pignoramento del conto corrente, un’ipoteca sulla casa da parte del fisco non piove mai dall’oggi al domani. Se è vero che un creditore privato può agire indipendentemente da un preavviso, quando quest’ultimo è l’Agenzia Entrate Riscossione il contribuente deve essere messo in condizione di conoscere, con un anticipo di almeno 30 giorni, l’intenzione di iscrivere l’ipoteca sulla casa. Di tanto abbiamo già parlato, più dettagliatamente, nella guida sul Pignoramento della casa, ma le ripetizioni non guastano mai: è obbligo dell’esattore inviare una raccomandata contenente quello che tecnicamente viene detto «preavviso di ipoteca». Tale lettera deve essere ricevuta dal contribuente non prima di un mese della misura cautelare. Di solito, al preavviso consegue sempre l’iscrizione materiale dell’ipoteca per cui si è già nella condizione di sapere se il proprio immobile sarà interessato da tale “peso”.

Questo non esclude, però, che il contribuente potrebbe ugualmente non essere a conoscenza dell’ipoteca. È il caso, ad esempio, in cui la notifica del preavviso non sia mai avvenuta o sia stata eseguita in modo non corretto o a un indirizzo sbagliato; in tal caso l’ipoteca sarebbe illegittima e andrebbe contestata. Potrebbe anche avvenire che il contribuente sia stato ricoverato in ospedale per alcune settimane o che si sia recato all’estero e nessuno abbia ritirato le raccomandate per conto suo.

L’esigenza di sapere se l’Agenzia Entrate ha messo un’ipoteca sulla casa può derivare anche dall’intenzione di acquistare un appartamento altrui e di scoprire se il proprietario è in regola coi pagamenti e non ha creditori alle calcagna.

In tutti questi casi, quindi, per scoprire se su una casa c’è un’ipoteca bisogna seguire la procedura qui di seguito indicata.

Come il contribuente può verificare se sulla propria casa vi è un’ipoteca

Per sapere se su un immobile c’è un’ipoteca è necessario richiedere un certificato che si chiama “visura ipocatastale” (o ipotecaria). La visura può essere richiesta all’Agenzia delle Entrate, presso lo sportello dell’ufficio del territorio del luogo ove si trova l’immobile (per quelli di recente costruzione possono anche essere chiesti fuori dal Comune di competenza, essendo ormai gli archivi informatizzati).

Per ottenere il documento è sufficiente fornire i propri dati anagrafici o gli estremi catastali dell’immobile in commento. La visura ipocatastale rivela chi è il proprietario di una casa, se su questa pendono pignoramenti o cause, oppure se è stata iscritta ipoteca. Ad esempio, se la casa è stata acquistata con un mutuo ipotecario apparirà subito la presenza dell’ipoteca «di primo grado» della banca. In tal caso l’ipoteca del fisco sarebbe «di secondo grado».

Per sapere se c’è un’ipoteca sulla casa ci si può rivolgere anche ad una agenzia immobiliare. Anche su internet si trovano siti che effettuano questo servizio a pagamento. In realtà si tratta di un’attività molto semplice e pertanto, a meno di non essere residenti in un luogo assai distante da quello in cui è ubicato l’immobile, è preferibile effettuare la richiesta personalmente per risparmiare soldi.

Il costo della visura ipocatastale è modesto: circa 30 euro.  Ecco un esempio di visura ipotecaria a questo link

 

Quando l’ipoteca sulla casa da parte del fisco?

C’è un ulteriore e infallibile metodo per sapere se Agenzia Entrate Riscossione ha messo un’ipoteca sulla casa: calcolare il debito complessivo maturato. Chi è in possesso di questo dato, sommando tutte le cartelle di pagamento ricevute dal fisco potrà togliersi ogni ulteriore dubbio (fermo restando che la visura ipocatastale resta la prova documentale della presenza di eventuali pesi). In particolare la legge stabilisce che intanto il fisco può iscrivere ipoteca sulla casa a condizione che il debito maturato dal contribuente sia superiore a 20mila euro. Per quelli inferiori saranno possibili altre misure come il fermo auto, il pignoramento del conto o dello stipendio.

Come togliere l’ipoteca sulla casa?

Se, infine, ti sei accorto che sulla tua casa c’è un’ipoteca e ritieni di non aver mai ricevuto alcun preavviso, puoi impugnarla perché illegittima. Dovrai fare un ricorso al giudice o presentare un’istanza in autotutela. È anche vero che, se l’ipoteca è stata iscritta illegittimamente, nulla toglie che l’adempimento possa essere ripetuto questa volta rispettando le procedure. In ogni caso, prima di intraprendere una causa sarà opportuno eseguire un accesso agli atti amministrativi per togliersi ogni dubbio. La richiesta di visionare i documenti che attestano la notifica del preavviso può essere inoltrata direttamente allo sportello di Agenzia Entrate Riscossione o in via telematica.

Richieste di rateazione

Attenzione: contrariamente a quanto succedeva in passato, la rateazione del debito non comporta la cancellazione dell’ipoteca che avverrà solo al versamento dell’ultima rata.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI