Diritto e Fisco | Articoli

Dove studiare diritto privato

25 Luglio 2017 | Autore:


> Diritto e Fisco Pubblicato il 25 Luglio 2017



Torrente – Schlesinger, Trabucchi, Galgano: breve rassegna dei migliori manuali per affrontare uno degli esami più temuti all’università.

L’esame di diritto privato, per gli studenti di giurisprudenza, è il primo vero ostacolo da affrontare all’università. «Diritto privato, mezzo avvocato», recita il motto diffuso tra le matricole. Così ovviamente non è. Si tratta di una materia sicuramente ostica, ma non certo la più difficile del corso di studi. Sicuramente però, è un banco di prova importante per gli studenti del primo anno, chiamati a confrontarsi per la prima volta con manuali di una certa consistenza. È fondamentale, in questo senso, acquistare testi chiari e scorrevoli: in commercio ce ne sono tanti, tutti validissimi.

Scopriamo dunque dove studiare diritto privato, con una breve rassegna dei manuali migliori. Non bisogna dimenticare che una personale consultazione in libreria è sempre consigliata: la scelta del testo più appropriato è inevitabilmente relativa e varia da studente a studente.

Manuale di diritto privato Torrente – Schlesinger

Il «Manuale di diritto privato» di Andrea Torrente e Piero Schlesinger (edito da Giuffrè) è, a modesto parere di chi scrive, il migliore per sostenere l’esame universitario (e anche per affrontare ciò che viene dopo la laurea). Si tratta di un testo davvero chiaro, scorrevole, ricco di esempi, con uno stile discorsivo che riesce a spiegare bene la materia anche a chi non ha molta esperienza in diritto. L’edizione 2017 (la ventitreesima) consta di circa 1500 pagine, suddivise in 81 capitoli. Uno studio ben fatto di questo testo assicura un agevole superamento dell’esame.

Istituzioni di diritto civile di A. Trabucchi

Il manuale di Alberto Trabucchi è un classico, una vera e propria pietra miliare del diritto privato. Ormai 3 generazioni di giuristi si sono preparati su questo testo, considerato un’istituzione della materia (la prima edizione risale al 1943). Edito da Cedam, si compone di circa 1800 pagine. Probabilmente è un po’ più approfondito rispetto al Torrente, ma rimane facile da studiare: il libro assicura una preparazione davvero importante, con un’attenzione particolare agli ultimi orientamenti della giurisprudenza di legittimità. Il manuale non si limita ad elencare nozioni ma cerca di spiegare i concetti dal punto di vista sistematico, in modo che rimangano ben impressi nella mente dello studente. Utilissimo e «sempreverde» anche per la carriera professionale post universitaria.

Diritto privato di Francesco Galgano

Giunto alla diciassettesima edizione, anche il manuale «Diritto privato» di F. Galgano (edito da Cedam e curato da N. Zorzi) è uno dei più consigliati per affrontare l’esame. Il testo è davvero molto chiaro e non eccessivamente tecnico nel linguaggio. Composto da 1129 pagine, suddiviso in otto parti, ben 54 capitoli e relativi sottoparagrafi, il libro orienta lo studente verso uno studio ordinato e completo. Utile anche per i percorsi post universitari.

Istituzioni di diritto privato di Piero Trimarchi

Anche il manuale di P. Trimarchi è un eccellente testo per preparare l’esame di diritto privato. Il libro è meno consistente rispetto agli altri elencati (circa 800 pagine). Molto chiaro e abbondante di esempi, si caratterizza per un approccio più snello e schematico agli istituti. Ottimo per l’università (ideale per gli studenti del primo anno), necessita forse di integrazione per prepararsi ai concorsi superiori che verranno dopo (come quello in magistratura).

Il manuale e il compendio Simone

Il testo «Istituzioni di diritto privato» della casa editrice Simone (a cura di Massimiliano Di Pirro) affronta la materia con un approccio diretto e semplificato, ma non certo incompleto. Il testo è utile per un efficace chiarimento sulle nozioni di diritto privato in prossimità dell’esame. È composto di di circa 800 pagine. Se si ha pochissimo tempo a disposizione, poi, il «Compendio di diritto privato» (sempre a cura dello stesso Autore) è la soluzione ideale. In poco più di 500 pagine effettueremo una veloce ed efficace ripetizione della materia. Non di rado ci imbatteremo in schemi, elenchi puntati, uso del grassetto, box giurisprudenziali. Insomma, tutto ciò che serve per fissare velocemente i concetti fondamentali del diritto privato.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI