Diritto e Fisco | Articoli

Se l’Agenzia Entrate ipoteca la casa nel fondo patrimoniale

26 luglio 2017


Se l’Agenzia Entrate ipoteca la casa nel fondo patrimoniale

> Diritto e Fisco Pubblicato il 26 luglio 2017



Se Agenzia Entrate Riscossione ha iscritto ipoteca sulla mia abitazione ma ho stipulato un fondo patrimoniale prima dell’iscrizione posso chiedere la cancellazione dell’ipoteca?

Come abbiamo già spiegato in Il fondo patrimoniale non ha valore contro l’Agenzia Entrate, secondo l’attuale orientamento giurisprudenziale (varato già ai tempi di Equitalia e ora esteso anche ad Agenzia Entrate Riscossione), l’esistenza di un fondo patrimoniale sulla casa non tutela dai debiti fiscali di carattere personale o legati all’attività lavorativa commerciale o professionale. Difatti la normativa contenuta nel codice civile in tema di fondo patrimoniale stabilisce che detto fondo, anche se costituito in epoca anteriore alla nascita del debito, può essere ugualmente aggredito dai creditori tutte le volte in cui il debito è stato contratto per esigenze collegate ai bisogni della famiglia. Tanto per fare un esempio pratico, se un fondo patrimoniale è stato “stipulato” nel 2010 e il proprietario dell’immobile non ha pagato nel 2017 le spese di condominio, la casa inserita nel fondo può essere ugualmente pignorata dall’amministratore in quanto i debiti condominiali si considerano legati all’immobile e questo indubbiamente è un bene collegato alle esigenze della famiglia (quelle di avere un tetto sotto cui vivere).

Il fondo patrimoniale dovrebbe, in teoria, tutelare dai rischi del futuro rendendo impignorabili tutti i beni in essi. Questa disciplina però conosce due limiti:

  • per i debiti anteriori alla nascita del fondo patrimoniale (di qualsiasi tipo essi siano), il creditore può chiedere la revocatoria del fondo entro cinque anni dalla sua costituzione. Questa azione serve per rendere inefficace il fondo al creditore procedente il quale, così, potrà procedere al pignoramento sulla casa. Addirittura, se il pignoramento è stato iscritto nei pubblici registri entro un anno dall’istituzione del fondo non c’è anche bisogno della revocatoria e si può procedere direttamente all’esecuzione forzata;
  • per i debiti successivi alla nascita del fondo patrimoniale, il pignoramento della casa inserita nel fondo medesimo è sempre possibile, senza limiti di tempo, a condizione però che il debito sia sorto per far fronte ad esigenze familiari.

Ebbene, proprio quest’ultima previsione è diventata il grimaldello per scardinare definitivamente la figura del fondo patrimoniale come mezzo di tutela degli immobili. Ne abbiamo già parlato in Abolito di fatto il fondo patrimoniale. Questo discorso vale ancor di più quando si parla di cartelle di pagamento e qualsiasi debito con Agenzia Entrate Riscossione (o Equitalia per i debiti pregressi). Secondo la Cassazione, infatti, le obbligazioni tributarie, anche quelli derivanti dall’esercizio dell’impresa o dell’attività di lavoro autonomo o professionale, si considerano debiti per le esigenze di famiglia (il reddito che tali attività mirano a conseguire è infatti rivolto al sostentamento del coniuge e dei figli). Dunque Agenzia Entrate Riscossione può iscrivere ipoteca e pignorare la casa nel fondo patrimoniale anche se detto fondo è stato costituito prima della notifica della cartella esattoriale.

Nel caso del lettore, dunque, l’esattore si è comportato correttamente e non c’è modo di impugnare l’iscrizione ipotecaria e di contestarla. Peraltro, con le recenti modifiche legislative, neanche la richiesta di pagamento rateale determina più la cancellazione dell’ipoteca ma solo la sospensione di qualsiasi esecuzione forzata. L’ipoteca sarà poi definitivamente cancellata solo con l’integrale pagamento del debito e, quindi, al versamento dell’ultima rata.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI