Diritto e Fisco | Articoli

Redditometro: come funziona la franchigia dei 12.000 €?

31 luglio 2017


Redditometro: come funziona la franchigia dei 12.000 €?

> Diritto e Fisco Pubblicato il 31 luglio 2017



Vorrei sapere se esiste ancora la franchigia dei 12.000 euro relativa al redditometro.

L’introduzione del redditometro, da parte del Legislatore, è stata effettuata al fine di disporre di uno strumento di accertamento di tipo sintetico, basato sulla capacità di spesa di un individuo: si parte dall’elemento certo di spesa per arrivare all’elemento da determinare che è il reddito accertato. Il nuovo redditometro parte dal presupposto secondo cui tutte le spese di qualsiasi genere, sostenute nel periodo di imposta, devono essere finanziate con il reddito anch’esso conseguito nello stesso anno. Pertanto, l’elemento indicativo di capacità contributiva è dato dalla spesa sostenuta dal contribuente per l’acquisizione di beni e servizi e per il relativo mantenimento.

Come correttamente affermato nel Comunicato stampa dell’Agenzia delle Entrate del 20 Gennaio 2013, i titolari della sola pensione non verranno mai selezionati dal nuovo redditometro in quanto strumento per individuare e colpire coloro che, pur fingendosi poveri, non lo sono affatto, pertanto le posizioni con scostamenti inferiori ai 12 mila euro non verranno prese in considerazione.

Rispondendo dunque alla domanda del lettore, la predetta determinazione è a tutt’oggi perfettamente esistente e valida.

Articolo tratto da una consulenza dell’avv. Rossella Blaiotta

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI

Lascia un commento

Usa il form per discutere sul tema. Per richiedere una consulenza vai all’apposito modulo.

 



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI